Luna

novembre 7, 2007 on 7:16 pm | In Dicono di me
| No Comments

Innanzi tutto devo dirti questo, che finora di astrologi ne ho incontrati vari (professionisti intendo, e non solo nella mia città) e nessuno, dico nessuno, mi ha mai dato risposte così profonde, articolate e semplici.

Riuscire a leggere gli astri è una cosa difficilissima tecnicamente, ma ancora di più lo è riuscire a scavare in se stessi e negli altri per poter intuire l’anima di quella particolare rappresentazione: se uno ha la sensibilità e la capacità per riuscirci, allora la cosa più ardua diventa il riuscire a comunicare la propria visione senza violentare l’anima di chi ti ascolta. Cioè, oltre alla profondità, vastità e duttilità di percezione, occorre che la fede nel proprio sentire sia sottile come un respiro, e non ingombrante come un vaticinio.
Ecco tu sei capace di tutto questo e di quel molto di più che non riesco a dire.

Io credo che tu sia una persona speciale, e spero che la vita ti doni sempre tutta la dolcezza e la serenità che meriti.
La tua risposta mi ha molto colpito: “..io credo che abbiamo un senso..ecco perchè ora..adesso…qualsiasi cosa che facciamo..non è un caso..niente avviene a caso..”.

Anch’io la penso esattamente così, anch’io penso che ciascuno di noi è qui perché ha un compito da svolgere, compito che può scegliere di svolgere oppure no, compito al quale può decidersi di dedicarsi anima e corpo oppure fare a tempo perso; ma se quello è il compito che ci siamo scelti nel venire al mondo, quello è ciò che ci serve al nostro cammino, a crescere, a stare meglio con noi stessi, a trovare la serenità, a vivere pienamente – anche se a volte tutto questo si realizza attraverso il dolore – E quindi era proprio questo che volevo sapere, se, per quanto arduo possa essere, sto andando nella direzione giusta. E questo fatto di Plutone, delle maschere, della nuova pelle, del rigenerarsi, morte e rinascita… sai è una cosa che ho sempre sentito in me, ma non ci avevo mai pensato in quest’ottica, forse finora l’ho in qualche modo subita, vissuta passivamente, anche se naturalmente mi ha aiutato a superare tante “morti” tanti fallimenti, ma adesso me lo fai vedere in una luce nuova, del viverlo invece attivamente, di “agirlo”, che poi è esattamente come mi sento rispetto a me stessa in questo momento e rispetto alle mie scelte: voglio agire la mia vita, vivere me stessa, dare quello che ho dentro, quello che sono e non quello che gli altri vogliono da me, non semplicemente lasciare che sia…….
Il mito di Plutone un poco me lo ricordo, ma ora vado a spulciare tutto quello che trovo….. Un bacio fortissimo e un grazie senza fine

Luna

Grazie Luna..vedi ogni aspetto che fa il sole è qualcosa che riguarda il nostro percorso individuale e il sole è il nostro io e il nostro viaggio che ci siamo scelti in questa vita, io sento che è cosi’ perchè cosi’ avrebbero senso anche le sofferenze. In altri modi non avrei possibilita’ di capirle. Poi dopo una certa eta’, almeno a me è successo, è come che “sai” dove devi andare. E’ come quando l’eroe, che lo è diventato, passa e gli dei si inchinano. Se vai per la tua giusta strada anche i fatti della vita ti vengono appresso perchè sei nel giusto. Questo non vuol dire che non dovrai soffrire, ma è che sai che sei nel giusto e quindi sei piu’ soddisfatta ed hai piu’ forza per vivere.Plutone era il dio degli inferi e quindi spicologicamente parlando ha solo a che fare con l’incoscio, mai a qualcosa di cosciente. Egli non era visibile e quando saliva sulla terra doveva indossare un elmo che lo rendeva invisibile e questo significa che noi non lo vediamo. C’è un discorso che riguarda tuo padre a proposito, perchè il sole è anche il padre. Il padre puo’ apparire come persona dolce, serena mentre ha un lato depresso che il bimbo percepisce…si capisce che non è contento, che non è realizzato nella vita, che non è soddisfatto..e quindi c’è una rabbia molto antica di cui non si ha coscienza..rabbia che sta’ stipata, sedimentata in qualcosa che abbiamo cancellato o che appartiene alla prima parte della vita per cui non abbiamo ricordo.Un padre plutoniano puo’ sembrare da un lato onnipotente e dall’altra molto contorto, ma per essere sicuri bisogna stare molto attenti, diffidenti, con la paura che qualcuno possa farti qualcosa e che se non si riesce ad anticipare..puo essere molto pericoloso. Per cui si impara che le emozioni sono un qualcosa che va tenuta sotto perfetto controllo pechè lasciare trasparire un emozione potrebbe rappresentare una distruzione. Questo è un aspetto che genera sempre l’identificazione con persone di potere, ma bisognera’ stare attenti alla manipolazione che c’è dietro questo aspetto. Il pianeta richiede cicliche rigenerazioni, rinnovamenti, metamorfosi della personalita’ in direzione di una maggiore condapevolezza per non vivere frustazione e distruzione….quello di impersonare mi sembra un buon esercizio…per fare una catarsi continua..che dici??e questo è solo un aspetto…e poi la gente non capisce fare un tema che po’ po’ di lavoro che è….pero’ con tutte le soddisfazioni che mi date..pensa che io reagisco anche alla stanchezza..per voi..a presto..
manu’


Comments

comments

No Comments yet »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
29 queries. 0,354 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi