Le basi occulte del Natale

dicembre 22, 2015 on 5:54 am | In Affinita' d'anima, Amici, Astrologia Esoterica, Emozioni, Evoluzione, Voglia di cambiare
| No Comments

di Salvo Mangano

solstizio d'inverno

Il Sole adesso si ferma apparentemente per 3 giorni o 72 ore (dal latino solstitium, composto da sol-, “sole” e -sistere, “fermarsi”), per rinascere e ripartire con forza giorno 25 dicembre.
Il giorno del solstizio di inverno è il giorno dell’anno in cui l’oscurità supera la luce.
Le 3 stelle della cintura di Orione, Alnilam, Alnitak e Mintaka, (chiamati ”i tre Re”) si allineano all’eclittica, seguendo la levata eliaca di Sirio, ad oriente.
Allegoria dei tre re magi che seguono una stella ad oriente, per trovare la capanna o grotta del bambino che è la ”luce del mondo”, sotto il regno di Erode, perfido sovrano che uccide i primogeniti.
Siamo ovviamente sotto il domicilio di Saturno, che governa le rocce; la grotta inoltre è un simbolo dell’utero femminile, rappresentato infatti dalla disposizione delle stelle del Capricorno, che formano un triangolo verso il basso: Acqua-Terra.
Saturno che divora i suoi figli come Erode che uccide i primogeniti.
Divorava i suoi figli affinchè non lo detronizzassero, ovvero in modo che non vivano a lungo da permettersi la comprensione della verità su questo mondo, sull’incarnazione e la vita terrena.
Saturno è il demiurgo che ha fatto il mondo fisico, ingannando i nostri sensi con la forma, con la materia.
Ma non è questa la nostra vera natura: Saturno anagrammato è Snaturo, lui ci snatura dalla nostra vera vita.
La venuta alla luce in questo mondo formato da Saturno dunque corrisponde alla nascita in un mondo di tenebre, lontano dal calore e dalla luce divina (corrispondente al Sole), lontano dalla vera vita.
Essendo Saturno il Demiurgo o ”Genio Malefico”, corrispondente al Diavolo, governa l’inferno: con il segno del Capricorno, cioè il suo domicilio, inizia l’inverno.
Infero significa anche ”basso”, perchè la vita nella materia si trova nella sfera di Malkut, che è la più bassa delle sefirot della kabbalah.
L’anno infatti inizia con Gennaio, ancora nel segno del Capricorno, termine proveniente da Geenna, che è un’allegoria evangelica dell’inferno.
Nella tradizione occidentale abbiamo Babbo Natale che porta i doni ai bambini buoni, o Santa Claus, anagramma di Satan Lucas (Satana Luce, Lucifero).
Ovvero Saturno che giudica se un bambino è degno di ricevere i suoi doni oppure no.
Nella leggenda di Babbo Natale si dice che fermasse il tempo per distribuire i doni in tutto il mondo in una sola notte: naturalmente Saturno è il padrone del Tempo, quindi può fermarlo se vuole.
Utilizziamo nelle veste natalizie il colore rosso, e anche Babbo Natale è vestito di rosso, questo perchè nel segno del Capricorno il pianeta Marte è in esaltazione, ovvero al massimo della sua forza, e il colore esoterico di Marte è il rosso.
Marte simboleggia la forza e la lotta: il Sole in Capricorno riprende forza, e inizia a combattere le tenebre.
Mettiamo il rosso contro il ”malaugurio”, ovvero per combattere il male.
Per questa allegoria a Satana-Saturno connesso a questo mondo e all’incarnazione nella materia, come tradizione la ”stella cometa” è un pentacolo capovolto, ovvero con la punta dello spirito rivolta verso il basso: la comune stella di Satana che conosciamo un po tutti.
Tutte queste simbologie non devono essere viste come ”astronomiche”, ma astrologiche o interiori: il Sole\Dio si trova nel nostro cuore, non nel cielo.
La cosiddetta anima o scintilla divina è un punto infinitesimale, ben rappresentato dal simbolo del punto cerchiato del Sole: non possiamo misurare il punto, perchè non ha dimensioni.
Scrivevo sopra che Babbo Natale è Saturno che porta i doni.
Quali doni? Saturno porta l’Illuminazione, se ne siamo degni, e questo è il dono più grande, un dono maggiore di quello della vita.
L’interpretazione ancora più misterica della tradizione di babbo Natale è che il segno del Capricorno governa la colonna vertebrale, ovvero la scala dagli inferi (osso sacro) al cielo (cervello).
Nell’osso sacro si trova un ”fuoco” di energia sessuale, proveniente da Marte in esaltazione nel Capricorno, rappresentato dal rosso, come Babbo Natale.
Questo fuoco deve salire in cima alla colonna vertebrale, per darci il ”dono”, ovvero l’Illuminazione: Babbo Natale deve salire sui camini delle case per lasciare i doni.
Alcuni si sono scandalizzati, vedendo che in alcuni paesi hanno messo degli addobbi natalizi con delle candele a forma di organi genitali maschili, o come nelle immagini in basso, mettere le luci nelle palme formando un fallo in eiaculazione.
Non è forse lo sperma la causa delle incarnazioni in questo mondo?
Ecco che X-Mas può essere letto come Per-Mas anagramma di sperma.
Inoltre Mas è una parola di origine egizia che significa ”Figlio”, e la X è un simbolo della Croce: il Figlio in Croce, ovvero il Sole\Dio incarnato sulla terra; il simbolo della terra è una croce.
Ma può essere anche inteso come ”Figlio di Saturno”, dato che X simboleggia una croce, e croce in greco si dice Stauron, che è anagramma di Saturno.
Come scrivevo sopra, si nasce in questo mondo governato dal demiurgo Saturno, e lui cerca di uccidere i suoi figli.
Buon solstizio a tutti.

Per contattare l’autore Salvo Mangano hirammng@gmail com

Comments

comments

No Comments yet »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
31 queries. 0,706 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi