Il Tema Natale di Francesco I de’Medici: omaggio a Tina Cantini Sicuteri tra Arte, Stelle e Psicologia.

ottobre 3, 2017 on 7:17 pm | In Affinita' d'anima, Amici, Astri, Astrologia, Conferenze, Donne, Emozioni, Evoluzione, La Bacheca, Oroscopo
| No Comments

Domenica 8 ottobre 2017

Prima conferenza della stagione autunnale 2017:
Sara Chelli e Cecilia Sicuteri per il Cida Fiorentino

Partendo dalle ricerche fatte da Tina Cantini Sicuteri sul tema natale del Granduca Francesco I de’ Medici, Sara Chelli e Cecilia Sicuteri analizzeranno alcuni aspetti della carta del cielo del principe fiorentino, sia dal punto di vista dell’astrologia classica che di quella psicologica.
Dopo aver messo in luce i riferimenti astrologici situati all’interno dello Studiolo di Francesco in Palazzo Vecchio, microcosmo perfetto e straordinario scrigno pieno di simboli, si andranno ad indagare con diverse tecniche astrologiche il temperamento del principe e il suo vissuto genitoriale.

Domenica dalle ore 16:00 alle ore 18:00
via Rosellini 10, 50127 Firenze
349 670 7599

Geomanzia la terra specchio delle stelle a Cagliari

novembre 9, 2016 on 8:08 am | In Affinita' d'anima, Amici, Astri, Astrologia, Conferenze, Corsi, Donne, Emozioni, Evoluzione, La Bacheca
| No Comments

laura

di Laura Primavera Palaia

DESCRIZIONE DEGLI ARGOMENTI TRATTATI DURANTE IL CORSO

“L’astrologia Terrestre, la Terra specchio del Cielo”
La Geomanzia è uno dei più antichi sistemi divinatori, parte integrante della tradizione esoterica, astrologica e cabalistica. Fonda il suo immenso valore universale e mantico dall’osservazione delle Stelle in rapporto agli eventi terrestri e mette l’uomo al centro, specchio e ricercatore dell’armonia.
E’ un sistema divinatorio semplice e insieme potentissimo, una vera arte matematica che attraverso il simbolismo più atavico dell’inconscio collettivo che risiede in fondo alla nostra psiche rende sempre interpretazioni chiare e nette.
In questo nostro corso, diviso in 6 sessioni, comprenderemo prima di tutto quale è il potenziale che si racchiude in questa antica arte divinatoria. Lo faremo con la prima sessione che ci guiderà attraverso un piccolo viaggio a ritroso nel tempo, in cui ripercorreremo la storia e la tradizione geomantica, a partire dalla ricostruzione delle sue origini. Non esiste, secondo me, vera crescita senza la cura e la conoscenza delle radici e delle origini, e, mentre inizierete ad intuire la grandezza della geomanzia, man mano vi accorgerete che questo principio che è alla base della vita, vale anche per lo sconfinato potenziale oracolare ed evolutivo della Geomanzia.
La sessione di corso successiva si concentra tutta sulla struttura della figura geomantica come matrice del sistema. Studieremo cos’è una figura geomantica, come viene disegnata e formata da combinazioni di mono-punti e bi-punti che rappresentano l’universale simbolismo della dualità e ne descrivono le varie sfumature archetipiche e caratteristiche. Entreremo nel dettaglio dell’essenza della figura e ciò che costituisce la sua natura, attraverso l’osservazione delle singole 4 parti, le quali, descrivono le attribuzioni del carattere e delle finalità, in un parallelo metafisico con la psiche umana.
Subito dopo entreremo nel dettaglio della creazione ed il calcolo dello scudo geomantico. Impareremo come si forma, le sezioni di cui è composto, come si originano le varie figure e come tra loro sono collegate per concetti di ereditarietà, complementarità, opposizione, natura.
La sessione successiva del corso sarà molto impegnativa e ricca, visto che riguarda l’interpretazione delle singole 16 figure geomantiche. Ne studieremo singolarmente l’archetipo, e di ognuna approfondiremo la simbologia ed il significato esoterico, numerico, cabalistico ma soprattutto energetico e psichico. Conosceremo il rapporto che crea con le altre figure e i legami che genera all’interno di uno scudo geomantico.
A questo punto, avremo compreso appieno il valore geomantico, resterà solo l’interpretazione.
Le sessioni di interpretazione della scudo geomantico sarà articolato in due parti, la prima vi insegnerà a leggere un Tema geomantico secondo il sistema classico, quello che in realtà è meno conosciuto, almeno qui in Italia. Il corso insegnerà in che modo si analizza lo Scudo Geomantico partendo dalle origini della domanda, lo stato conscio e inconscio di chi consulta, le cause e il potenziale di cui è intrisa la “questione”, le esigenze reali dal punto di vista pratico e psicologico che animano la situazione e che porteranno potenzialmente degli sviluppi, fino alla risposta oracolare ai nostri dubbi.
La seconda sessione sull’interpretazione, riguarda lo studio e la pratica del metodo astrologico, forse il più conosciuto, anche se, a mio parere non può essere avulso dalla lettura classica. Il metodo astrologico infatti, è sicuramente più articolato e pieno di ulteriori concetti interpretativi, soprattutto se non si conosce abbastanza il linguaggio astrologico.
L’unione di questi due sistemi di interpretazione geomantica, unita alla comprensione del valore simbolico, psicologico ed esoterico dell’astrologia e della geomanzia sono le basi sulle quali ho fondato la mia ricerca personale, ormai ventennale, e per questo, su richiesta di molti amici e associati ho deciso di iniziare a trasmettere la grandezza dell’Astrologia della terra a chi sente il desiderio di conoscerlo in maniera seria e approfondita e abbia voglia di espandere il suo intuito personale.
Corso promosso dall’associazione olistica L’Officina del Genio in sinergia con l’associazione culturale Sentiero di Primavera di Roma, sarà curato dalla geomante Laura Primavera Palaia, che da più di 30 anni studia questo antico sistema divinatorio in parallelo con le sue attività di astrologa, floriterapista e consulente Feng Shui.”

INFO:

Il corso ha un costo di 100,00 euro a persona.
Portando un amico si ha il 25% di sconto.
Portando due amici si ha il 50% di sconto.
Portando tre amici si paga 30 euro.
Portando quattro amici, iscrizione gratuita.

Rilascio attestato di partecipazione.

Per iscriversi: scrivere nome, cognome e un recapito telefonico all’indirizzo email lofficinadelgenio@gmail.com.
In alternativa tramite messaggio privato nella nostra pagina FB: https://www.facebook.com/lofficinadelgenio/

Specchio Specchio delle mie brame chi è la piu’ bella del reame?

dicembre 14, 2015 on 8:52 am | In Affinita' d'anima, Amici, Conferenze, Corpo-Spirito, Emozioni, Evoluzione, La Bacheca, Olistico, Spirito-Corpo, Voglia di cambiare, Youtube
| No Comments

Conferenza di presentazione del workshop a cura di Manuela Ambrosini

Martedì 22 Dicembre 2015, 19:00

Ingresso libero C/O Spazio Interiore, Roma
Conferenza introduttiva al workshop di Channeling del 10 gennaio 2016

Quando iniziamo a versare dell’acqua purissima in un vaso in cui stava ristagnando del fango vedremo uscire il fango, e questo processo potrà darci un po’ da fare.
I trabocchetti dell’illusione sono più estesi di quanto mai potremo comprendere prima di inoltrarci in un cammino spirituale come quello del channeling.
Può apparire paradossale che conoscere una realtà ultraterrena possa produrre effetti anche sulla materia, eppure è esattamente quello che succede. Più ci addentriamo nel territorio dell’energia sottile, più quei pochi sentieri che conducono realmente (tra deserti e valichi montani) alla terra della divina promessa, includono il passaggio attraverso le lande delle sabbie mobili.
I profondi solchi del desiderio materiale ci limitano nei fossi delle insane abitudini.
Crediamo di poter trovare la nostra strada da soli, con le nostre sole forze. Così siamo accecati dall’egocentrismo; (ma) l’uomo, creatura dell’universo, non può fare neppure due passi senza il potere dell’energia vitale universale.

È l’elettricità che decide quando accendere la lampadina?

Il sentiero verso l’illuminazione prevede degli aiuti. Non è sufficiente vedere i segnali sulla strada, i trabocchetti sono numerosi.

A questo punto del cammino le Guide di Luce diventano il nostro faro nella tempesta, il nostro appiglio per scalare la montagna. La Fede è la forza che ti trasporta oltre qualsiasi ostacolo e puoi trovarla dentro di te ogni volta che lo vuoi. Basta fare appello al potere di elevarsi al di sopra delle influenze degradanti del mondo, che è un potere più alto rivolto al bene più alto.

«A quanti però l’hanno accolto, ha dato il potere di diventare figli di Dio’».
(Giovanni 1,12)

Cristo, così come tantissimi altri Maestri che ci sostengono da altri punti dello spazio-tempo, hanno trovato Dio, sono uno con Dio. La loro unica missione, essendosi liberati dal potere dell’attrazione di Maya (l’illusione della coscienza), è quella di sollevare le altre anime dalle nebbie dell’illusione ai cieli della realizzazione del Sé.
Riconosceremo il faro che irradia la Luce Divina e lo porteremo nella nostra vita risvegliandoci con un potente bagliore!
Manuela Ambrosini

Dopo aver seguito un percorso di formazione giuridica ed aver praticato come avvocato ho sentito il bisogno di conoscere più in profondità me stessa. Ho intrapreso la scuola di Astrologia Umanistica Psicologica di Lidia Fassio, approfondendo lo studio dei pianeti e del tema di nascita per conoscere la personalità e l’anima umana. Successivamente ho seguito gli insegnamenti di channeling secondo la scuola di Baba Bedi. Nel 2010 sono diventata discepola di Paramhansa Yogananda, Maestro della scienza spirituale dello Yoga che include insegnamenti di disciplina del corpo, della mente e dello spirito. Pratico regolarmente il respiro circolare connesso appreso alla Scuola di Counseling Esperienziale e delle relazioni presso la quale ho conseguito il diploma di counseling, attualmente riconosciuto da Assocounseling, associazione di categoria presso la quale sono iscritta come Professional Counselor.
Oggi tengo seminari in tutta Italia (e presto anche all’estero) nel corso dei quali, utilizzo i vari strumenti a mia disposizione: astrologia, channeling, meditazione, respiro e counseling, promuovo la crescita personale sui piani del cuore, mente, spirito e materia.
Contatto eventi@spaziointeriore.com

Serata di Channeling La soglia del Tempio con Manuela Ambrosini

aprile 17, 2015 on 8:12 am | In Amici, Amore, Conferenze, Corpo-Spirito, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Spirito-Corpo, Voglia di cambiare
| No Comments
Connessione con il cielo e con la terra
dalle ore 19.30 alle ore 22.30
Serata di introduzione alla tecnica evolutiva del Channeling

Insieme a Manuela ci avviciniamo alla scoperta della nuova energia del 2015 che apre porte dimensionali accessibili a molti di noi.

Attraverso il contatto con le Dimensioni Superiori della coscienza, il channeling ci permette di scoprire e conoscere parti profonde e spesso nascoste del nostro essere. L’incontro con le energie Spirituali che guidano la sessione ha come obiettivo di aprirci alla visione e alla percezione degli Esseri di Luce che sono attorno a noi e che siamo dentro di noi.
Seguire un percorso di Channeling per incrementare la propria capacità di essere in contatto con l’Invisibile e acquisire padronanza dei messaggi delle Guide Celesti ha il potere di risvegliare i tuoi doni antichi, sciogliere antichi nodi, sbloccare dinamiche emotive e relazionali ricorrenti, mostrandoti nuove strade e opportunità per il massimo sviluppo del tuo più autentico potenziale!

Durante la serata Manuela ci introdurrà al suo lavoro, rispondendo alle nostre curiosità e alle nostre domande, e ci offrirà la possibilità di sperimentare un primo breve contatto con le Guide Celesti.

Manuela Ambrosini è Counselor olistico, channeler, astrologa, Kryaban e operatrice breathwork.

Per una migliore organizzazione é gradita conferma della partecipazione; contributo libero.

Per informazioni e conferme:
Luisa – 3246035961
ovunqueyoga@gmail.com

Prossime Stanze Sacre a Borgosesia

aprile 16, 2015 on 7:37 am | In Affinita' d'anima, Amici, Conferenze, La Bacheca, News, Olistico, Spirito-Corpo
| No Comments

 

Ciao a tutti,

anche ieri (11/4/2015), terza volta delle Stanze Sacre a Borgosesia, la Presenza Divina è stata molto tangibile e profondamente toccante fin dalla meditazione iniziale nella prima Stanza.
I processi nelle Stanze Sacre (Sacred Chambers) sono un fenomeno straordinario in tutto il pianeta, dove le persone possono sperimentare la loro divina presenza in un modo molto fisico e tangibile ai fini della guarigione, Risveglio e Trasformazione. Si svolgono all’interno di 3 Sacre stanze in cui ci si connette direttamente con la Coscienza Divina permettendole di portare guarigione e trasformazione.
La data del prossimo incontro è fissata per il giorno di sabato 16 maggio 2015. Si inizierà alle ore 12,30 precise e si prevede di concludere intorno alle 18,00.
L’incontro è aperto e libero a tutti, è possibile invitare amici, parenti e familiari. E’ un processo che consiglio assolutamente: davvero potrebbe trasformare la vita di chiunque.
Per partecipare è necessario prenotarsi al più presto (massimo 20 posti disponibili).
Le Stanze Sacre sono gratuite, ma è giustamente richiesta un’offerta libera e consapevole per coprire le spese vive.
Per partecipare non è richiesto alcun requisito, soltanto il sincero richiamo interiore della propria Anima. Qualunque tipo di miracolo può accadere nelle Stanze Sacre, anche se la specializzazione della facilitazione di Elena è la “Rimozione di programmi inconsci”
Se volete saperne di più vi aspetto il lunedì in AnandAnam Ashram alla serata Diksha, o potete scrivere a Elena per porre le vostre domande.
Si consiglia di portare un paio di calzini pesanti, perché nelle Stanze Sacre è richiesto di togliersi le scarpe.
Spero di non aver dimenticato qualche informazione, comunque potete contattarmi quando volete.
Credo che questa notizia porti gioia a tutti, e vi aspetto come sempre con il cuore aperto.
Un grande abbraccione a tutti voi.
Danilo diinabandhu sevananda
3383468310

All’Amore fa bene….l’amore

giugno 14, 2010 on 6:43 pm | In Amore, Astrologia, Conferenze
| No Comments

congressogiusta2.jpg

Tratto da “Il Vangelo Esseno della Pace”

«… E l’amore è più forte della morte.».

«Se anche io parlo le lingue degli uomini e degli Angeli, ma non ho amore, io sono come un ottone sonante o un tintinnante cembalo. Se ho il dono della profezia e conosco tutti i segreti e tutta la saggezza; se ho una fede forte come la tempesta che solleva le montagne, ma non ho amore, io non sono nulla. Se anche io elargisco tutti i miei averi per nutrire i poveri e dò tutto il fuoco ricevuto da mio Padre, ma non ho amore, non ne ricavo alcun profitto.

manu1.JPG

All’amore fa bene….. l’amore

All’amore fa molto bene l’amore più di ogni altra cosa, però ci sono periodi nella vita che l’idillio sì da per scontato. Io definisco l’amare un impegno, e ho espresso lo stesso concetto nelle altre relazioni che ho scritto mantenendo lo stesso filo conduttore per analizzare l’amore e le sue manifestazioni. La parola impegno, secondo me, definisce in maniera completa quello che si dovrebbe fare per mantenere sempre vivo un rapporto d’amore. L’innamoramento, la passione iniziale con tutte le sue palpitazioni si attutiscono quando si entra nella routine di tutti i giorni. Tutti i problemi della vita trasformano e istaurano nuovi equilibri che vanno ridiscussi giorno per giorno. Ma c’è una cosa fondamentale: mai perdere l’obiettivo dell’impegno in amore. Mai dare tutto per scontato e guadagnare l’amore giorno per giorno. E’ un lavoro paziente, faticoso dove non puoi mai abbassare la guardia: ne sono perfettamente cosciente. Ma bisogna avere delle priorità e scegliere in cosa ci si vuole realizzare nella vita. Mi sono occupata di quello che può aiutare la coppia in un rapporto e ora vorrei analizzare quello che non fa bene all’amore, per renderlo più visibile e chiaro.

L’idea di scrivere questa relazione mi è venuta dopo una profonda crisi sentimentale. Mi sono allora chiesta dove ho mancato e che errori ho commesso. Mi sono detta che sbagliare è umano, ma perdonare è divino. Mi sono rimboccata le maniche e mi sono messa al lavoro per rinascere e imparare di nuovo a vivere il mio rapporto di coppia. Io vivo la mia vita come un insegnamento continuo e mi sono chiesta cosa dovevo imparare da questa nuova situazione.
E’ impensabile pensare che le colpe siano solo da una parte e anche i transiti sinastrici dei partners parlano chiaro. Non c’è mai una posizione di un pianeta mettiamo per esempio un saturno che quadra venere di uno, senza un giove opposto alla venere dell’altro o un plutone in opposizione a venere da tempo, vista la lentezza del transito. Per me il caso non esiste e tutto ha una motivazione. L’astrologia come al solito è perfetta perché viaggia sempre con la lente di ingrandimento e mette a fuoco, anche quello che noi non vogliamo vedere.

Mi sono chiesta cosa dovrebbe essere importante per la coppia. E come punto di partenza mi sono detta che se ci sono due persone che per una serie di motivi scelgono di fare un percorso insieme si crea senza ombra di dubbio un’altra struttura: La coppia. Lei è il Progetto, una vita vissuta insieme, un quotidiano, una gioia e a volta un problema, ma comunque un’entità a se stante. Come se fosse un figlio. Sappiamo che per analizzare la coppia in astrologia consideriamo per una Lei i suoi pianeti maschili traducendo l’uomo ideale e se è un Lui i suoi pianeti femminili per capire il suo immaginario femminile. Prendendo i due temi natali consideriamo la loro sinastria che a parer mio tinge quella coppia di quel certo colore, e dai reciproci aspetti planetari ci indica “dove” le due persone dovranno impegnarsi perché le differenze non rimangano sterilità o se potranno beneficiare di impensabili affinità che li uniscono. Con il loro tema integrato possiamo meglio comprendere il “perché” di quella coppia, qual è il senso della loro unione e un certo percorso che li accomuna.
Ma se immaginiamo idealmente che una coppia forma una terza entità, possiamo anche imparare che non abbiamo nell’altro un antagonista e che tutto quello che si fa in coppia va a salvaguardia nel bene comune. La coppia in astrologia è nella 7 casa, quella della Bilancia. Come nel simbolismo del segno la difficoltà principale è mantenere l’equilibrio tra i due piatti della Bilancia mantenendo equità senza forzature da ambo le parti. Questo si può ottenere solo se non si da’importanza a quanto uno dei due offre nel mantenere il rapporto. Ricordando sempre che il fine comune è: la nostra unione e il suo benessere. Della serie “Chi ha più buon senso lo adoperi: ma per tutti e due”.

Quando si ragiona d’amore forse perché quando ci si innamora si sta in uno stato di grazia particolare, non si considera che l’altro oltre ad essere la luce dei nostri occhi è una persona con un’età, un passato, una storia, un’educazione, una famiglia, un segno zodiacale diverso da nostro e un tema natale con delle specificità che creano delle divergenze tra il nostro modo di essere e il suo.
Ecco che non comprendere questo e non ricordarlo in ogni momento può essere una causa di problemi. Quando l’altro vuole effusioni che noi in quel momento non tolleriamo, per mille nostri motivi, ricordiamo di “DI CHI E’”. Magari è del segno del Cancro con una Venere in Cancro e il bisogno empatico di una coccola è più pressante di ogni nostra motivazione del tipo….”ma ti sembra questo il momento?” Vedere l’altro come qualcuno staccato da noi, con delle sue soggettive esigenze e rispettarle, significa veramente amarlo. Lo so che è difficile, e non sto solo teorizzando. Dico che è difficile perché lo provo in prima persona tutti i giorni, visto che io HO DECISO DI AMARE una persona diversa da me anni luce in tutto e per tutto. L’altro è la mia settima casa lontano dalla mia prima. Lontano addirittura da quello che la mia settima casa indica e che io immagino dovrebbe essere il mio partner ideale. Pensare che lui debba essere come noi lo vorremmo e’ pura utopia e resta tale. Per quanto si ama o si è pensato di amare, non si può e non si deve non accettare le nostre differenze.

Ormai è assodato e sappiamo tutti che ci innamoriamo per proiezione e la persona per cui palpitiamo ci riflette parti di noi che non ci riconosciamo, ma che sono in noi. E’ proprio questo l’aggancio e questo diventa anche lo scopo di quella coppia. Conoscere quella parte di noi. Magari è quel Nettuno che non ci concediamo e poi lo sperimentiamo con un partner pieno di fantasia, ma confuso, privo di logica e sempre maldestro. Che ci confonde, che non ci da’ un senso di sicurezza, ma che al contrario ci fa vivere quotidianamente con la sensazione “che tutto può succedere, cosa altro potrà accadere?”. Forse però non ci soffermiamo a capire che siamo noi ad essere troppo rigidi, magari severi, controllati in maniera esagerata, programmati al millesimo di secondo. Un rapporto con un partner così probabilmente ci vuole insegnare che comunque niente e nessuno può controllare alcunché e che l’imprevisto è sempre dietro l’angolo.
Quando le proiezioni cadono ci accorgiamo che abbiamo visto quello che ci piaceva vedere, che abbiamo idealizzato e che la realtà è ben diversa.

manu2.JPG

Credo che questo sia il momento più importante in una storia d’amore perché è il momento più vero. Dobbiamo capire che noi siamo stati attori principali di questa commedia e che siamo stati complici di questa illusione. Ora dobbiamo fare il passaggio più importante: Scegliere. Scegliere di amare veramente. Usare Venere e Saturno, ma anche l’elemento Aria del segno della Bilancia e decidere. Affrontare quello che anche il segno non vorrebbe fare mai, ma che è l’unica cosa indispensabile per cominciare veramente ad amare.
Forse non abbiamo mai pensato alla scelta come una profonda manifestazione di libertà, che presuppone anche l’assunzione della propria responsabilità su quello che uno vuole. Venere nella 7 è in un segno d’Aria, figlia di Urano signore dell’11. L’amore non si può esprimere se non è scelto, voluto, desiderato. Se non c’è la libera scelta c’è la costrizione, l’imposizione, la coercizione che non portano da nessuna parte e non creano amore.
Parliamo d’amore, ma non sappiamo bene di cosa stiamo parlando.
A volte non riusciamo nemmeno a comprendere l’esatto significato di un “ti voglio bene”. Voglio il tuo bene, che tu stia bene perché solo così sto bene anche io e sento che ti amo. Praticamente provare il piacere di amare, nel dare provare gioia.

Mentre se cadiamo in problematiche plutoniane di gelosia e possesso, in quelle nettuniane di sacrificio e vittimismo, in quelle saturnine di controllo e dominio o in quelle uraniane viste nel lato peggiore di scadente opportunismo in situazioni di comodo, stiamo percorrendo una strada pericolosa dove l’altro ci risponderà, ma solo per paura, ricatto emotivo, fragilità caratteriale e mancanza di fiducia in se stessi o ci ripagherà con la stessa nostra moneta come spesso succede, senza che uno se ne accorga.
Ognuno ama a modo suo, perché ognuno ha le sue fragilità, i suoi bisogni a volte irrisolti, le sue carenze di autostima. Sempre l’astrologia può venirci in aiuto mettendo a fuoco prima il nostro modo di intendere l’amore e poi il modo del nostro partner. Spesso si pensa erroneamente che una storia d’amore sia tipo un film, una fiaba, una magia, un sogno o una grande passione, ma tutto ciò anche se bellissimo è solo l’inizio di un incontro, ma non significa amare veramente.
Mi dispiace avere un atteggiamento realista, ma credo che illudersi porti solo delusioni. Mentre invece è proprio la mancanza di un serio impegno che fa franare il castello. E l’impegno che io intendo è quotidiano, realistico, razionale, saturnino.
Quando ci accorgeremo che i profumi dell’innamoramento cominciano a diventare odori un poco più persistenti, dovremmo cominciare a ragionare un momento…che anche noi non siamo primule.
Siamo pieni di difetti in quanto umani. Nessuno è perfetto, e noi per primi. L’amore vero è la caduta di ogni proiezione, di ogni illusione, di ogni sogno e nella realtà del quotidiano la nostra storia ci appare per quello che è, a volte anche una gran fatica.
In questo mondo materiale tutto è faticoso. Le cose non ci vengono regalate, ma immaginando che vogliamo coltivare un gran bel giardino, non dovremmo fornirci sicuramente di pazienza, tempo, costanza e impegno prima di vedere un risultato ottimale? E naturalmente non potremmo mai e poi mai dimenticare di annaffiare questo bel prato ogni giorno, se no tutto morirebbe.

C’è uno sbaglio non indifferente che spesso si fa nelle coppie. Si pensa che con il tempo l’altro cambierà. Effettivamente tutti nella vita cambiamo e se passiamo da una vita da soli, a una vita in due sicuramente ci dovremmo adattare ad una nuova realtà e vivendo ci saranno moltissimi cambiamenti. Quello però che voglio sottolineare è che sarebbe molto più proficuo accettare quelle differenze, che sono naturali. Comunque astrologicamente ho visto molte più coppie formate da persone opposte avere attrazione l’uno dell’altra, che simili. Quando conosciamo quell’uomo che ci sembra il nostro principe azzurro cerchiamo di renderci conto che lo abbiamo voluto vedere noi con quel vestito azzurro, e che nel tempo quando comincia a trasformarsi in rospo non potremmo ritrasformarlo e renderlo quello che noi desideriamo, perché comunque è una persona fatta a modo suo. Cambiare l’altro è una mania più che altro femminile, ma che rimane comunque un’illusione.

Uomini e donne sono diversi e soffrono per cose diverse. Le donne vorrebbero sempre essere corteggiate perché sono esseri venusiani e amano sentirsi desiderabili e seducenti, gli uomini da marziani quali essi sono, non sopportano di essere ignorati e trascurati. L’abitudine, la sicurezza che quel rapporto è scontato portano irrimediabilmente verso la noia. Poi sarà abbastanza possibile che avvenga un tradimento, perché gli interessi si spostano da un’altra parte e paradossalmente quello può essere anche il momento che si rivalutano le situazioni e si scopre di amare ancora il nostro partner.
Non bisogna essere uguali per essere felici, bisogna accettarsi e rispettarsi nella nostra diversità. Magari apprezzare il fatto che l’altro dice o fa cose diverse, magari uno è la mente e l’altro il braccio, uno è più propositivo e l’altro è più accondiscendente, uno è fantasioso e l’altro è razionale.
Io sono in prima casa, l’altro è la mia settima, vedete che siamo opposti anche nello zodiaco???
Se io donna sono Venere sono nei segni di Bilancia e Toro e l’uomo Marte è in Ariete e Scorpione e siamo perfettamente opposti zodiacalmente, lo siamo anche nelle esaltazioni degli stessi pianeti poiché Venere è esaltata in Cancro e Marte lo è in Capricorno.
Questa opposizione zodiacale rafforza ancora di più in me l’idea che è giusto essere diversi. Anche perchè uomini e donne lo sono, come recita un libro di successo veramente gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere, due pianeti completamente differenti. Non essere uguali non vuol dire incompatibili. Dobbiamo solo capire che è un dato di fatto.
La cosa importante invece è condividere i valori. E quindi andare verso obbiettivi comuni.
Condividere anche che ognuno ha bisogno dei suoi spazi, e non sempre si desiderano le stesse cose entrambe. Io per esempio non rinuncerei mai all’astrologia. Pensate che sia facile stare con qualcuno che fa l’astrologa a volte anche di domenica? Ecco che mi sono scelta un uomo con valori cancro e toro. Così con la sua tenerezza e pazienza cerca di sopportarmi, certo come può!!!

Ho comunque voglia di credere che qualcosa si possa fare e che venga in aiuto alle incomprensioni di coppia, anzi io la vedo proprio come una soluzione.
Qui mi riaggancio all’argomento principale di questo Congresso su Mercurio e le sue 1000 sfaccettature e lo penso da mercuriale quale sono, perchè credo molto nell’uso della parola.
Mi riferisco alla comunicazione perché è una cosa che le coppie fanno poco e male. Ne ho avuto molteplici riscontri proprio nei miei consulti di coppia. Mentre invece mi sono sempre chiesta se abbiamo la parola perché non la usiamo al meglio…magari proprio per parlarci. In fondo dobbiamo solo essere diretti e sinceri, è vero che ci mettiamo alla prova, ma allo stesso tempo misuriamo il riscontro della controparte. Ovviamente è uno sforzo che deve essere fatto in comune, perché in questo caso spesso sono più gli uomini a chiudersi a riccio e a non volere il dialogo, pensando che non affrontare il problema sia un modo di risolverlo.
Ho sempre pensato che se le cose vanno per un bene comune non importa chi fa il primo passo, soltanto che bisognerebbe prima fermarsi, fare un respiro profondo come consigliano gli insegnanti di PNL prima di prendere la parola e attaccare la spina del cervello (un poco più difficile per l’emotivi segni d’acqua e per l’impulsivi segni di fuoco, un pizzico più facile per gli altri) per formulare il discorso in modo chiaro e semplice, evitando ricatti affettivi e minacce, strumentalizzazioni e manipolazioni. Poiché noi comunichiamo con il nostro Mercurio e con gli aspetti che fa, visto che ci occupiamo di astrologia, guardiamo il Mercurio del nostro compagno e come è messo. Proviamo a cercare di avere il suo stile comunicativo, noi abbiamo la conoscenza astrologica dalla nostra e possiamo trovare il modo migliore per farci capire.
Bisognerebbe avere molta fiducia e buona fede e credere alle cose che l’altro vorrebbe comunicarci. Essere aperti e leali, stiamo lavorando per il bene comune, ricordate? Dargli la possibilità di usare il suo Mercurio, aprendo noi il nostro Giove. Non possiamo comprendere le cose come l’altro le sente, le vive, se non stiamo ad ascoltare le sue motivazioni. Cerchiamo di essere propositivi senza perdere di vista il fatto che poiché siamo diversi dobbiamo necessariamente ascoltare il punto di vista dell’altro e lui deve sforzarci di comunicarcelo per fare chiarezza.

Una coppia è un po’ come una cellula, che si rinnova tutti i giorni e cambia. Allora mi chiedo cosa può creare l’amore nel futuro se non paradossalmente la libertà individuale di volere stare in coppia scegliendosi giorno per giorno e la consapevolezza di voler comunicare con il proprio compagno in modo costruttivo. Se la coppia evolve, tutta l’umanità evolve e la terra fa un salto quantico. Non possiamo essere tutti dei Buddha, ma nel nostro piccolo possiamo costruire un mondo migliore anche dall’interno delle nostre case. Con ogni goccia si fa un oceano, abbiamo questo dovere morale nei confronti dei nostri figli. Proviamo a consegnargli un mondo migliore. Una coppia è un’unione, una separazione è guerra.
Come disse Gandi «Siate voi stessi il cambiamento che vorreste vedere nel mondo».

Continua a leggere All’Amore fa bene….l’amore…

Conversazioni Astrologiche

gennaio 24, 2010 on 7:50 pm | In Conferenze
| No Comments

emanuela-badiali.jpg

Dal 29 gennaio 2010 per cinque venerdì alle ore 19 ci saranno qui alla Libreria Gabi di Roma delle Conversazioni Astrologiche. Io sono Emanuela Badiali sono un’astrologa e lavoro qui in Libreria con dei consulti privati.
Il mio intento è di spiegare in maniera semplice, anche per chi è alle prime armi il significato dell’Astrologia e la sua interpretazione. La sequenza zodiacale dei segni è nota a tutti. Ogni segno dall’Ariete ai Pesci si sussegue per circa 30 giorni e per 30° nella fascia zodiacale che è composta di 360°.
Si parte dall’Ariete che corrisponde anche stagionalmente all’Equinozio di primavera del 21 marzo e allo stesso modo le sue caratteristiche simboliche creano un’Energia di inizio di ogni nuovo anno Astrologico. Questa materia, l’Astrologia parla un linguaggio pieno di simboli anche mitologici antichi come l’uomo, analogie e corrispondenze tra “energie” diverse e allo stesso tempo collegate. Crea come un puzzle e con le sue diversità zodiacali lo Zodiaco che è un codice di lettura che si può usare per tradurre il temperamento umano in tutte le sue sfumature percorrendo e ripercorrendo dalla sua nascita (Ascendente) tutto il percorso del Progetto della sua vita.
Mi piace parlare di segni come “Energie” perché di energia siamo fatti fino a che siamo su questo pianeta ed energeticamente tutto è in movimento e vivo.
Parleremo dei segni zodiacali divisi per elemento perché questa suddivisione ci consente di diversificare queste energie, ma allo stesso tempo comprendere quale è più facile da esprimere e quale è più difficile da integrare. L’astrologia psicologica ed umanistica cerca di non essere determinista o terroristica. Gli aspetti planetari, i segni, i temi natali non si dividono in buoni o cattivi, ma mettono in evidenza il lavoro che l’individuo ha scelto, a parer mio, in questa vita per migliorarsi. L’unico scopo di questo lavoro è l’evoluzione personale e l’evoluzione di tutta la massa di anime attualmente su questo pianeta. Passiamo dallo stato fisico per poter andare in quello spirituale. Questo è il percorso che ci siamo scelti, cosi come quel determinato segno zodiacale.
Scopriremo insieme il significato dei segni anche da punti di vista diversi di come solitamente siamo abituati a conoscerli, per avvicinarci a loro, tradurli nel loro comportamento. Se viviamo delle problematiche con loro e non condividiamo il loro modo di fare,  almeno impariamo a comprenderli: nei loro pregi e difetti, in una loro presentazione originale e magari anche simpatica.

c/o Libreria Gabi Via Gabi 30 Roma tel. 06 70452498-9 Costo 10 euro

www.libreriagabi.it
www.emanuelabadiali.it

Programma completo
Venerdì 29/1/2010 ore 19 Segni di Fuoco
Venerdì 5/2/2010 ore 19 Segni di Terra
Venerdì 12/2/2010 ore19 Parleremo d’Amore con l’eccezionalità di San Valentino
Venerdì 19/2/2010 ore 19 Segni d’Aria
Venerdì 26/2/2010 ore 19 Segni d’Acqua

Continua a leggere Conversazioni Astrologiche…

Pagina successiva »


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
39 queries. 0,476 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi