Honesty cantata da Billy Joel

settembre 7, 2017 on 8:18 am | In Affinita' d'anima, Amore, Astrologia, Emozioni, Evoluzione, Musica, Pensieri, Uomini, Vuoi studiare inglese?, Youtube
| No Comments

Billy Joel nato il 9/5/1949 The Bronx N.Y. Due tentativi suicidi e 3 matrimoni falliti. Un’infanzia dolorosa e un’enorme fatica per raggiungere il meritato successo. E’ stato ingannato e ha citato in giudizio due managers musicali per avergli sottratto denaro. Non è stano che scrive e canta una canzone che parla di onesta’…lui con un Giove in 7 casa aquario (credere fiduciosamente che “l’altro” sia etico e quindi normalmente onesto). Giove molto stimolato con Luna, Mercurio e Venere e con un solo aspetto di quadratura con Marte. Nel 1978, Billy Joel ha pubblicato il suo album di 52nd Street, che ha vinto due Grammy Awards per ‘Album of the Year’ e ‘Best Male Pop Vocal Performance’.

Honesty

If you search for tenderness
It isn’t hard to find
You can have the love you need to live
But if you look for truthfulness
You might just as well be blind
It always seems to be so hard to give

Honesty is such a lonely word
Everyone is so untrue
Honesty is hardly ever heard
And mostly what I need from you

I can always find someone
To say they sympathize
If I wear my heart out on my sleeve
But I don’t want some pretty face
To tell me pretty lies
All I want is someone to believe

Honesty is such a lonely word
Everyone is so untrue
Honesty is hardly ever heard
And mostly what I need from you

I can find a lover
I can find a friend
I can have security
Until the bitter end
Anyone can comfort me
With promises again
I know, I know

When I’m deep inside of me
Don’t be too concerned
I won’t ask for nothin’ while I’m gone
But when I want sincerity
Tell me where else can I turn
Because you’re the only one that I depend on

Honesty is such a lonely word
Everyone is so untrue
Honesty is hardly ever heard
And mostly what I need from you

Se cerchi tenerezza
non é una cosa difficile da trovare
puoi avere l’amore di cui hai bisogno per vivere
ma se stai cercando la sincerità
forse ti sarà difficile da trovare come lo sarebbe per un cieco
sembra sempre così difficile che le persone siano sincere

onestà é una parola così solitaria
tutti sono così falsi
onestà é difficile da sentire
ed é proprio quello che cerco in te

posso sempre trovare qualcuno
con cui simpatizzare
se mostro il mio cuore
ma non voglio facce carine
che mi dicano bugie carine
tutto ciò che voglio é qualcuno in cui credere

onestà é una parola così solitaria
tutti sono così falsi
onestà é difficile da sentire
ed é proprio quello che cerco in te

posso trovare un amante
posso trovare un amico
posso avere sicurezza
fino alla fine più amara
tutti possono confortarmi
con nuove promesse
lo so, lo so

quando penso dentro di me
che non dovrei preoccuparmi così
non chiederò niente quando me ne sarò andato
ma quando voglio sincerità
dimmi dove altro posso andare
perché tu sei l’unica sulla quale posso contare

onestà é una parola così solitaria
tutti sono così falsi
onestà é difficile da sentire
ed é proprio quello di cui ho bisogno da te

Dedicato alle maledette malelingue

ottobre 6, 2016 on 8:59 am | In Affinita' d'anima, Amore, Musica, Youtube
| No Comments

Dedicato alle malelingue, agli invidiosi, a chi riporta quello che gli pare per mettere zizzania, a chi ha una vita vuota, a chi è un falso amico, a chi lecca il culo per fare carriera e poi ne parla male dietro….. praticamente a chi è povero di spirito e col cuore stitico. La vita’ e’ giusta, tutto prima o poi torna e il tempo è amico. Da Ivan Graziani nato il 6.10.1945 

Hello cantato da Adele

dicembre 4, 2015 on 8:17 am | In Affinita' d'anima, Musica, Vuoi studiare inglese?, Youtube
| No Comments

Adele Laurie Blue Adkins, conosciuta semplicemente come Adele Londra, 5 maggio 1988), è una cantautrice britannica.
Assieme a Duffy e alla scomparsa Amy Winehouse, è considerata una delle esponenti della nuova generazione del soul bianco (Fonte Wikipedia) e mi piace molto.
Toro con Sole e Giove congiunti ha una voce bellissima e particolare, ma probabilmente sul piano sentimentale e personale ha dei problemi da affrontare per realizzare il suo tema natale. La Venere lesa da Saturno e Urano non la rassicura sul suo potere personale femminile e la sua autostima. Plutone opposto al Sole la confonde sul vero progetto della sua esistenza conducendola anche a farsi del male da sola. Ora ha smesso di fumare, è diventata vegetariana, non beve piu’…..è diventata piu’ snella e secondo me anche piu’ luminosa e bella. Ha avuto un figlio e forse tutto questo l’ha trasformata in meglio. Spero per lei con tutto il cuore.

Hello, it’s me
I was wondering if after all these years
you’d like to meet
To go over everything
They say that time’s supposed to heal ya,
but I ain’t done much healing
Hello, can you hear me?
I’m in California dreaming about who we used to be
When we were younger and free
I’ve forgotten how it felt
before the world fell at our feet

There’s such a difference between us
And a million miles
Hello from the other side
I must’ve called a thousand times
To tell you I’m sorry for everything that I’ve done
But when I call you never seem to be home
Hello from the outside
At least I can say that I’ve tried
To tell you I’m sorry for breaking your heart
But it don’t matter, it clearly doesn’t tear you apart
Anymore
Hello, how are you?
It’s so typical of me to talk about myself
I’m sorry, I hope that you’re well
Did you ever make it out of that town
where nothing ever happened?
It’s no secret that the both of us
Are running out of time
So hello from the other side
I must’ve called a thousand times
To tell you I’m sorry for everything that I’ve done
But when I call you never seem to be home
Hello from the outside
At least I can say that I’ve tried
To tell you I’m sorry for breaking your heart
But it don’t matter, it clearly doesn’t tear you apart
Anymore, ooooohh
Anymore, ooooohh
Anymore, ooooohh
Anymore, anymore
Hello from the other side
I must’ve called a thousand times
To tell you I’m sorry for everything that I’ve done
But when I call you never seem to be home
Hello from the outside
At least I can say that I’ve tried
To tell you I’m sorry for breaking your heart
But it don’t matter, it clearly doesn’t tear you apart
Anymore
Ciao, sono io
Mi chiedevo se dopo tutti questi anni
Volessi incontrarmi
Per parlare di tutto quanto
Dicono che il tempo dovrebbe guarire
Ma io non sono guarita un granché
Ciao, riesci a sentirmi?
Sono in California a sognare quelli che eravamo
Quando eravamo più giovani e liberi
Ho dimenticato come ci si sentiva
Prima che ci cadesse il mondo addosso
C’è una tale differenza tra noi
E un milione di miglia

Ciao dal lato opposto
Devo aver chiamato mille volte
Per dirti che mi dispiace, per tutto quello che ho fatto
Ma quando ti chiamo sembra che tu non sia mai a casa
Ciao da qui fuori
Almeno posso dire di averci provato
A dirti che mi dispiace di averti spezzato il cuore
Ma non importa, chiaramente questo non ti addolora più
Ciao, come stai?
È così tipico di me parlare di me stessa
Mi dispiace, spero che tu stia bene
Sei poi andato via da quella città
Dove non succedeva mai niente?
Non è un segreto
Che non è più tempo per noi due
Ciao dal lato opposto
Devo aver chiamato mille volte
Per dirti che mi dispiace, per tutto quello che ho fatto
Ma quando ti chiamo sembra che tu non sia mai a casa
Ciao da qui fuori
Almeno posso dire di averci provato
A dirti che mi dispiace di averti spezzato il cuore
Ma non importa, chiaramente questo non ti addolora più
Non più, ooooohh
Non più, ooooohh
Non più, ooooohh
Non più, non più
Ciao dal lato opposto
Devo aver chiamato mille volte
Per dirti che mi dispiace, per tutto quello che ho fatto
Ma quando ti chiamo sembra che tu non sia mai a casa
Ciao da qui fuori
Almeno posso dire di averci provato
A dirti che mi dispiace di averti spezzato il cuore
Ma non importa, chiaramente questo non ti addolora più

Profeta non saro’

novembre 21, 2014 on 8:21 pm | In Affinita' d'anima, Astrologia, Corpo-Spirito, Emozioni, Musica, Spirito-Corpo, Youtube
| No Comments

Artemios Ventouris “Demis” Roussos (greco Αρτέμιος Bεντούρης Pούσσος; Alessandria d’Egitto, 15 giugno 1946) Gemelli con un bel Marte in Leone sestile al Sole che gli da’ una GRANDE presenza scenica. Una voce come pochi….morbida da Giove in Bilancia. 

Musica dall’Universo Considerazioni sulla vita e la musica di John Lennon

aprile 20, 2012 on 11:39 am | In Affinita' d'anima, Amici, Astrologia, Musica, News, Personaggi
| No Comments

 di Tom Crisci

© tutti i diritti riservati

“Jai guru deva om, Nothing’s gonna change my world, nothing’s gonna change my world” (Grazie Guru Deva, Om, Niente cambierà il mio mondo, niente cambiera il mio mondo).
Questo è il ritornello di Across The Universe, il celebre brano di John Lennon, inciso mentre era ancora con i Beatles. E’ il primo – e fino ad oggi l’unico – brano musicale trasmesso via radio nel cosmo dalla NASA il 4 Febbraio del 2008, a 431 anni luce di distanza dalla Terra. John, nonostante fosse già famoso in tutto il mondo, forse non avrebbe mai immaginato che la sua sarebbe stata la prima voce in assoluto ad essere proiettata nell’universo, quando in una fredda notte del 1967 abbozzò le prime frasi del testo. E invece, come per una strana magia del destino, il titolo “Attraverso l’Universo”, non avrebbe potuto essere più azzeccato per l’evento.
Un sintomo evidente che la popolarità di John, è andata ben oltre il mito, oltre le dimensioni terrene della fama e del successo. E’ arrivata nello spazio profondo, nelle sfere musicali cosmiche che egli, nonostante tutti i difetti comuni al genere umano, sentiva e percepiva ogni giorno della sua vita. Una popolarità ben espressa dalla sua Luna in Capricorno, il segno descritto come la Porta degli Dei, il passaggio che apre il cammino dell’anima, intermediario tra cieli e terra. Una popolarità che va oltre i confini dell’universo! Quell’universo che si potrebbe scorgere nel grande trigono che nel suo tema natale la Luna forma con Urano (=il cielo) e Nettuno (=la musica).
Musicalmente, dalla penna e dal cervello di John, è uscito di tutto: dalle struggenti note di Julia, dedicata alla madre scomparsa, si passa a rock convulsi e spassionati come Revolution, alle canzoni visionarie e con una irresistibile vena di follia come I’m The Walrus e Lucy in the Sky with Diamonds, alla nostalgia per i luoghi dell’infanzia descritti in Strawberry Fields Forever, ai pezzi post Beatles politicamente impegnati e pacifisti, come la celeberrima Imagine.
Quando scriveva, partiva quasi sempre da cose semplici ed essenziali, come segnala la sua Luna in Capricorno. Il Sole in Bilancia e campo I spesso rendeva parole e musica celestiali, solari, dirette. Era un artista sensibile e alla ricerca del bello! Ma il suo Mercurio dinamico in Scorpione, unito al prominente campo VIII, aggiungeva sempre quel tocco finale inquietante, spesso anche macabro e cinico, pieno di mistero che rendeva uniche le sue composizioni. Non era una persona che perdeva troppo tempo nel registrare i pezzi: se non gli piaceva come stava procedendo la creazione di un brano, desisteva subito ai primi tentativi, lasciandolo da parte a maturare per tempi migliori.
Questa impazienza ed irruenza, questo entusiasmo fortissimo, ma che si spegne in fretta alle prime difficoltà è tipico di un Marte prominente, molto vicino all’Ascendente, ma piazzato nel segno della Bilancia. Una posizione non facile per il pianeta, indice di un equilibrio spesso precario e ricercato disperatamente dall’artista fino alla sua tragica scomparsa.

Continua a leggere Musica dall’Universo Considerazioni sulla vita e la musica di John Lennon…

Lucio Dalla, Addio o Arrivederci

marzo 14, 2012 on 5:10 pm | In Amici, Amore, Musica, Pensieri
| No Comments

 

Quando succedono fatti cosi dolorosi mi piace prendere tempo e ragionarci astrologicamente a freddo, dopo qualche giorno. Lucio è morto e come al solito ho notato che non ci sono transiti cosi tremendi da pensare a quello che è successo, non credo che un Marte in 6  anche se opposto al Sole o un Plutone quadrato a Venere o un Saturno quadrato a Marte…..li abbiamo ripetutamente cosi tante volte in una vita..…Ritrovo la mia teoria che non si muore con transiti bruttissimi ……anzi, evidentemente il paradiso e l’inferno sono qui e non da un’altra parte.

Lucio è un uomo da Sole e Venere in 12 opposta a Nettuno e probabilmente le sue sofferenze affettive non sono state da poco. Il suo sentirsi diverso dagli altri (e non dico per questo necessariamente omosessuale, ma diverso come la casa 12 richiede, non integrato nella massa, una persona che ha un comportamento (come dice la Morpurgo) di contestazione della normalità, dicevo….forse per quello, il suo struggimento, il suo “sentire” in maniera particolare lo ha portato a realizzare pezzi magnifici di una bellezza straordinaria. Le musiche, le parole sono eccezionali forse anche da gran lavoratore alla ricerca del risultato perfetto con Marte in Capricorno in trigono a Nettuno e Saturno……sul lavoro doveva essere tremendo alla ricerca dell’eccellente. La  sua è una gran perdita perché abbiamo perso un pezzetto di emozionante armonia. Mentre abbiamo cosi bisogno di bellezza, di armonia, di emozioni.  

Credo che la sua musica non morirà mai e rimarrà sempre viva nei cuori di chi l’ha conosciuto. E che la sua grandezza è stata che è riuscito a portare fuori le sue sensazioni per poi regalarcele. Grande Lucio!

 

Pagina successiva »


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
35 queries. 0,336 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi