Spero che il tuo anno sara’ magnifico

gennaio 3, 2017 on 8:37 am | In Affinita' d'anima, Amore, Cose carine, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Pensieri, Per sorridere
| No Comments

di Neil Gaiman

Spero che il tuo anno sarà magnifico, che sognerai pericolosamente ed esageratamente, che farai qualcosa che non esisteva prima che tu lo facessi, che sarai amato e apprezzato, e che ci saranno persone che a tua volta amerai e apprezzerai.
E, soprattutto (perché penso che ci dovrebbero essere più gentilezza e saggezza nel mondo), che quando ce ne sarà bisogno, sarai saggio e sempre gentile.
Spero che nel nuovo anno tu faccia degli errori.
Perché se fai degli errori, significa che stai facendo qualcosa di nuovo, stai provando cose nuove, stai imparando, vivendo, spingendo te stesso, cambiando te stesso, cambiando il tuo mondo. Significa che stai facendo cose che non hai mai fatto prima, e soprattutto, stai facendo qualcosa.
Questo è il mio augurio per te, e per tutti noi. L’augurio che faccio a me stesso. Fai nuovi errori. Fai errori che siano gloriosi e sorprendenti. Commetti errori che nessuno ha mai fatto prima. Non ti bloccare, non ti fermare, non preoccuparti se quello che fai non è abbastanza buono o non è perfetto, di qualunque cosa si tratti. L’arte, o l’amore, o il lavoro o la famiglia o la vita.
Qualunque cosa ti spaventi fare, falla. Commetti i tuoi errori. Il prossimo anno e per sempre.
È un nuovo anno e arriva con una nuova opportunità di dare forma al nostro mondo.
Questo è il mio augurio, un augurio tanto per me stesso quanto per te: nel mondo che verrà, armiamoci di coraggio – camminiamo nell’oscurità senza paura, ed entriamo nell’ignoto con il sorriso sul nostro viso, anche se si trattasse di un sorriso finto.
E qualunque cosa ci accada, qualunque cosa facciamo, qualunque impariamo, mettiamoci gioia. Possiamo trovare la gioia nel mondo se è la gioia che stiamo cercando, possiamo mettere la gioia nell’atto della creazione.
Così questo è il mio augurio per te e per me stesso. Coraggio e gioia.
Sii gentile con te stesso nell’anno che arriva.
Ricorda di perdonarti, e di perdonare gli altri. È troppo facile sentirsi oltraggiato di questi tempi, molto più difficile è cambiare le cose, iniziare un dialogo, capire.
Prova a dare importanza al tuo tempo: minuti e ore e giorni e settimane possono volare via come foglie morte, senza mostrare nient’altro che il tempo che hai speso non facendo le cose, o il tempo che hai speso nell’aspettare di cominciare.
Incontra nuove persone e parla con loro. Fai nuove cose e mostrale alle persone che possono gioirne.
Abbraccia troppo. Sorridi troppo. E quando puoi, ama.

Astrologia e Corano

dicembre 2, 2016 on 9:00 am | In Affinita' d'anima, Amici, Astri, Astrologia, Astrologia Esoterica, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Oroscopo, Pratica Astrologica
| No Comments

di Salvo Mangano

alfabeto-arabo

Nella storia gli arabi furono grandi astrologi, moltissime tecniche raffinate provengono da astrologi persiani, sufi e mediorientali, e gli arabi, infatti, hanno inventato un alfabeto secondo analogie astrologiche alla stessa maniera di quello ebraico.

Si faceva corrispondere l’Alfabeto all’Astrologia proprio perchè quest’ultima è un Linguaggio, e secondo il pensiero dell’epoca, Dio ha creato con la parola.
Per andare più a fondo nel significato del testo sacro, come spiegano i sapienti del Sufismo (mistica islamica), occorre meditare sulle analogie numeriche e sulle analogie con la radice semitica, che è il linguaggio ebraico (e la sua numerazione).

Il Corano ha 114 Surat (capitoli), dove la Luna è menzionata 28 volte.
Il ciclo lunare è di 28 giorni.
Il numero 114 nella numerazione ebraica (gematria) corrisponde a מי הנדה ”Mi haniddah” (ciclo mestruale).
La durata media di un ciclo mestruale regolare non è forse di 28 giorni?
E non è risaputo da sempre che in Astrologia la Luna governa la donna e l’ovulazione?

Un’altra cosa interessante è che 114 è 57×2: ogni 57 anni le fasi della Luna ritornano alla stessa ora e allo stesso giorno e la Luna è menzionata 57 volte in tutta la Bibbia!
Un’altra corrispondenza di 114 con la gematria ebraica è מַדָּע ”Maddà” (scienza, conoscenza).
Per analogia, 114 sono i detti (o ”logia”) presenti nel Vangelo Gnostico di Tommaso ritrovato nei Codici di Nag Hammadi.

Il numero 114 sembra aver giocato un ruolo importante nei calcoli astronomici dei popoli antichi.
Ad esempio esiste in Europa, a Sarmizegetusa Regia (Romania), un complesso santuario astronomico di cui uno dispone di un numero totale di 114 pietre disposte in 13 gruppi.
Alcuni ricercatori ritengono che questo è stato utilizzato per calcolare i mesi e gli anni lunari, così come i cicli di congiunzione di Marte e Giove.
Certamente i 13 gruppi altro non sono che un’analogia ai mesi lunari: se un mese lunare dura 28 giorni, 13 mesi lunari sono 364 giorni, ovvero 1 anno.

Per questo motivo anche il calendario islamico basa la scansione del tempo sul ciclo lunare e l’alfabeto arabo è composto da 28 lettere: 4 file di 7 lettere corrispondenti ai 4 elementi e ai 7 astri visibili, come mostra l’immagine.
Ogni lettera ha una sua numerazione, chiamata ”Abjad”, e funziona come la Gematria greca ed ebraica.
Nel Corano esiste una Sura (capitolo), la 54°, intitolata ”La Luna”, di cui il primo versetto recita: ”L’Ora si avvicina e la Luna si spacca”.
Se si sommano le lettere arabe di questo versetto secondo la loro numerazione, si ottiene 1390.
E’ molto curioso che se 1390 corrispondesse alla data di un anno del calendario arabo, nel nostro calendario sarebbe il 1969: l’anno in l’uomo ha messo piede sulla Luna!
Si consideri anche che il numero 69 è uguale al simbolo del segno zodiacale Cancro, che è il domicilio astrologico della Luna.
Nei commenti trovate l’immagine della somma delle lettere arabe nel versetto.

La Luna nel Cristianesimo corrisponde a Maria, la Madonna, mentre nell’Islam corrisponde a Fatima, la figlia di Maometto.
Entrambe le donne hanno ricevuto la visita dell’Arcangelo Gabriele, che secondo entrambe le teologie corrisponde al governo del ”cielo della Luna”, secondo la concezione astro-teologica dei 7 Cieli.
Di tutto questo e della storia di Maometto interpretata in chiave astrologica se ne parlerà prossimamente, e sarà un argomento molto interessante!

Insomma, troppe analogie, e solamente chiudendo gli occhi si può affermare che si tratti di semplice casualità.
Ma allora, qualcuno potrebbe pensare: se è vero che i testi sacri siano Astrologia, come mai i sacerdoti e gli stessi testi affermano che è proibito praticarla?
A mia opinione, tutto ciò nasce da un equivoco: nei testi sacri non è proibita la comprensione dello Zodiaco; è proibito prevedere il futuro, che è diverso.
Ma questo equivoco ha certamente fatto comodo alla classe sacerdotale, in quanto, se l’Astrologia è la chiave dei testi sacri, o una della più importanti, allora è meglio proibirla al volgo profano, in modo che solo una cerchia ristretta di persone possano servirsene e mantenere il potere.

Per chi abbia voglia di confrontare la veridicità delle traduzioni dei termini, può controllare online sul dizionario ebraico Strong.

se volete contattare l’autore

https://www.facebook.com/SalvoManganoOfficialPage/?fref=ts

 

A Lezione di Gratitudine?

novembre 18, 2016 on 5:57 pm | In Affinita' d'anima, Amici, Amore, Corpo-Spirito, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Voglia di cambiare
| No Comments

di Marco Merlo

grazie

《Una delle forme più potenti e rassicuranti dell’Amore, come nella Pace, è la condivisione dei pensieri e dei sentimenti. Un darci all’altro, un fare Anima Insieme. (Riesci a ringraziarti nel dare sinceramente Te stesso al mondo?)

Ed è persino il migliore degli anti inibitori e anti depressivi.

È tra la forme più semplici e naturali di compassione perché permette agli interlocutori di mostrarsi per ciò che sono e magari non riescono ancora ad essere, ma sono pronti ed aperti a condividersi e compenetrarsi in parole, verità, stati d’animo, paure e sogni.

Perciò, questo modo di vivere la compassione, è pari all’Amore verso l’altro: una volontà disposta ed innocente, libera e sana di voglia di comprensione e percezione di ciò che essi, gli altri, pensano e provano di loro stessi e della vita che stanno sperimentando.

Stiamo aperti, vivi e presenti: la pace è già qui. E infinita ne è la presenza e potere in tutti gli esseri umani e viventi, sapete? ( Quando Ti riconosci nella presenza e non solo dal riflesso nell’altro potrai ringraziare chi hai incontrato: ti è chiaro?)

Inoltre, a sostegno della comunicazione, come per la pace e per l’amore, possiamo sperimentare con l’altro molteplici strade: questa è la Via Sacra dell’Espressione della Pace, cioe’ Ricrearci in ogni possibile diversità.

Osiamo dunque la Nostra Umanità nei modi più belli e gioiosi, per poi raggiungerci dal cuore verso il cuore, accarezzandoci gentili tanto nella mente quanto sulla pelle di chi, insieme a Noi, vorrà costruirsi una Realtà di Bellezza ed Equità, aperta a crescere nella libertà della competenza e non più nel bisogno della competizione, per il Bene del Mondo a cui, Tutti, dobbiamo la Vita nel modo più Naturale: essere splendidamente e sinceramente Noi Stessi.
(Giocare e rimanere aperti grida dal cuore la gioia di essere vivi, emanando Felicità verso Tutto e Tutti: questa è la semplicità in cui la Gratitudine si manifesta naturalmente!)》

Buttati. Grazie.

https://www.facebook.com/marco.merlo1?fref=nf

La Sessualita’ Sacra: I CHAKRA E IL LORO UTILIZZO NELL’ATTO SESSUALE

ottobre 4, 2016 on 6:10 pm | In Affinita' d'anima, Amore, Bellezza, Corpo-Spirito, Cose carine, Emozioni, Evoluzione, Olistico
| No Comments

i-chakra-e-il-loro-utilizzo-nellatto-sessuale

Intervistatore: In precedenza avete parlato di vari tipi di blocchi e di trasferimenti energetici, positivi e negativi, che possono aver luogo partecipando ai nostri atti riproduttivi sessuali. Potete spiegarci, per favore, questi blocchi e questi trasferimenti energetici, ponendo l’accento su cosa può fare in questo ambito un individuo che stia cercando di essere in armonia con la Legge dell’Uno. È possibile per voi rispondere a questa domanda?

Ra: Sono Ra. È parzialmente possibile, grazie al background che vi abbiamo fornito. Questa è propriamente una domanda di livello più avanzato. Per via della specificità della domanda, possiamo darvi una risposta generale.

Il primo trasferimento energetico è quello del raggio rosso [primo chakra]. Esso è un trasferimento casuale che ha a che vedere unicamente con il vostro sistema riproduttivo.

I tentativi di avere un rapporto sessuale del raggio arancione e del raggio giallo [secondo e terzo chakra] creano, in primo luogo, un blocco se solo una entità vibra in quest’area, facendo sì che l’entità che vibra sessualmente in quest’area sperimenti un appetito incessante per questa attività. Ciò che questi livelli vibratori stanno cercando di raggiungere è l’attività del raggio verde [quarto chakra]. Esiste la possibilità di un trasferimento energetico del raggio arancione o giallo; ciò permette di polarizzarsi negativamente, nel momento in cui uno viene visto come un oggetto anziché come un altro-sé, mentre l’altro viene visto come predatore o padrone della situazione.

Nel raggio verde [quarto chakra] ci sono due possibilità. In primo luogo, se entrambi vibrano nel raggio verde ci sarà un trasferimento di energia che fornisce un potenziamento reciproco, dove il polo negativo o femminile, come voi lo chiamate, trae l’energia dalle radici dell’essere verso l’alto lungo i centri energetici, venendo in tal modo fisicamente rivitalizzata; la polarità positiva, o maschile, come viene considerata nella vostra illusione, trova invece in questo trasferimento energetico un’ispirazione che soddisfa e dà nutrimento alla porzione spirituale del complesso corpo/mente/spirito. Entrambi vengono in tal modo polarizzati e rilasciano l’eccesso di quello che ciascuno di essi possiede in sovrabbondanza per via della natura dell’Energia Intelligente, ovverosia, le energie negativa/intuitiva e positiva/fisica, come voi potreste chiamarle; questo trasferimento energetico sarebbe bloccato solo se una o entrambe le entità avessero paura della possessione, dell’essere posseduti, del desiderare la possessione o del desiderare di essere posseduti.

L’altra possibilità del raggio verde [quarto chakra] è che una entità offra l’energia del raggio verde, mentre l’altra non offra l’energia dell’amore universale, e ciò ha come risultato un blocco di energia per l’entità che non vibra nel raggio verde, incrementando in tal modo la sua frustrazione o appetito, mentre l’entità che vibra nel raggio verde si polarizza leggermente verso il servizio agli altri.

Il trasferimento energetico del raggio blu [quinto chakra] è piuttosto raro in questo momento fra la vostra popolazione, ma è di grande aiuto per via dei trasferimenti energetici che hanno luogo quando si diventa in grado di esprimere il sé senza riserve o timore.

Il trasferimento del raggio indaco [sesto chakra] è estremamente raro fra la vostra popolazione. Questa è la parte sacramentale del complesso corporeo, per mezzo della quale è possibile prendere contatto con l’Infinità Intelligente attraverso il raggio viola [settimo chakra]. Nessun blocco può avvenire in questi ultimi due livelli per via del fatto che se entrambe le entità non sono pronte per questo tipo di energia, essa non è visibile e non possono aver luogo né trasferimenti né blocchi.

(Ra, La Legge dell’Uno, 26.38)

http://www.lawofone.info/results.php?s=26#38

concesso da https://www.facebook.com/LaLeggedellUno/  che ringrazio

L’Oroscopazzo 2016

febbraio 2, 2016 on 7:28 am | In Amici, Astri, Astrologia, Cose carine, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Oroscopo, Segni zodiacali
| No Comments

Oroscopazzo 2016

“L’Oroscopazzo 2016” è prodotto e scritto da Tommaso Crisci e Monica Marini (Olistic Art) 144 paragrafi di previsioni divisi in 12 mesi Segno per Segno per il 2016 più introduzione, foto, lunario e altre cosine qua e la. E’ disponibile sia in cartaceo che formato PDF da inviare via e-mail! Considerando che conosco personalmente l’autore ed è bravissimo astrologo vi conviene ordinarvi la copia all’e-mail olisticart6568@libero.it

Il Viaggio dei Dodici Eroi

gennaio 19, 2016 on 7:04 am | In Affinita' d'anima, Amore, Astri, Astrologia, Cose carine, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Per sorridere
| No Comments

zodiaco e cuorer

Al nascere di un nuovo giorno Dio radunò i suoi dodici figli. Quando tutti furono intorno a lui, incominciò dicendo: “Figli amati, Eroi della Vita, vi ho qui riuniti per affidare a ciascuno di voi un’importante missione. Affinché in ogni angolo della terra si realizzi il mio Piano e possa essere celebrata la mia e la vostra gloria, ho nascosto nei vostri cuori una Scintilla Divina.
Sappiate che ognuno di voi ha la possibilità di scoprire questo tesoro di luce e di assaporare l’immensa gioia che racchiude perché, quando l’avrete trovato, comprenderete che io sono voi e voi siete in me. Ma, affinché ciò sia possibile, dovrete compiere un viaggio sulla terra e svolgere la missione che vi ho assegnato. Ognuno di voi ha un suo particolare compito, differente da quello degli altri, ma l’insieme dei vostri compiti rappresenta la totalità della mia Ida, le varie tappe del mio Piano sulla Terra.
Per compiere la vostra missione vi darò dei talenti che sarete liberi di utilizzare e mettere a frutto, ma vi darò anche degli ostacoli che, da Eroi quali siete, dovrete affrontare e superare. Il vostro viaggio sarà avventuroso, vi farà conoscere la gioia e il dolore, ma lungo il cammino non dimenticatevi di me. Sappiate che quando vi sentirete smarriti e sconfitti io sarò più che mai vicino a voi. Se in quei momenti penserete alla Scintilla che è in fondo ai vostri cuori e mi chiamerete, io vi risponderò. Allora il vostro viaggio da faticoso e travagliato diventerà una danza”.
I dodici eroi ascoltarono con grande attenzione le parole del Padre, consapevoli dell’importanza della missione che stava per essere loro affidata. E così con il cuore ardente di aspirazione, ad uno ad uno, si avvicinarono a Lui per ricevere le istruzioni sul viaggio da compiere…

La Missione dell’Ariete

ARIETE
Dio disse:
“…a te Ariete affido il compito di dare inizio alla mia opera.
Imparerai ad usare il tuo fuoco interiore per far nascere cose nuove.
Fa che queste riflettano il mio piano, e non i tuoi desideri personali.
Il tuo è un compito arduo e rischioso per affrontarlo ti dono i talenti del coraggio, della fiducia e dell’iniziativa.
Coltivali ed usali con discriminazione e gentilezza.
Non permettere che impazienza, avventatezza e prepotenza diventino ostacoli da accecare la tua mente”.
Con occhi sprizzanti d’energia, Ariete ritornò al suo posto.

La Missione del Toro

TORO
Dio disse:
“…a te Toro, do il compito di costruire e consolidare ciò che della mia opera è stato iniziato.
Renderai stabile e prosperoso tutto ciò che ho creato per l’uomo e gli insegnerai a creare per me.
Sarà un compito pesante e faticoso, ma perché tu lo possa risolvere ti dono i talenti della forza, dell’abbondanza e della pazienza.
Usali con amore e generosità e non permettere che il tuo cuore diventi schiavo del desiderio.
Ricorda che dovrai costruire per me, e non per il piacere di possedere.
Il desiderio e l’attaccamento alle cose materiali saranno gli ostacoli che dovrai superare lungo il tuo viaggio”.
E Toro, lentamente, ritornò al suo posto.

La Missione di Gemelli

GEMELLI
Dio disse:
“…a te Gemelli, do il compito di comunicare in cosa consiste il mio piano.
Dovrai raccontare all’uomo le meraviglie del creato, la grandezza della vita e la sacralità del viaggio.
Sia però l’amore a ispirare le tue parole e fa attenzione che la frenesia della tua mente non renda sordo il tuo cuore.
Affinché tu possa adempiere il tuo compito ti dono i talenti della socievolezza, dell’agilità mentale e della voglia di conoscere.
Non dimenticare che l’ambivalenza, il desiderio di manipolare gli altri e la su perficialità potranno diventare grossi ostacoli lungo il tuo cammino”.
E Gemelli, rapidamente, ritornò al suo posto.

La Missione del Cancro

CANCRO
Dio disse:
“…a te Cancro, do il compito di esprimere sentimenti ed emozioni.
Dovrai amare ogni creatura della Terra e insegnare all’uomo a farlo.
Ricorda che il tuo amore dovrà essere rivolto all’intera umanità, e non solo alla tua famiglia.
Perchè tu possa svolgere il tuo compito, ti dono i talenti della ricettività, della sensibilità e dell’empatia.
Usali con saggezza, senza farti sommergere dalle tue e dalle altrui emozioni, senza subire e infliggere ricatti affettivi.
Gli ostacoli che dovrai superare saranno perciò gli attaccamenti, l’insicurezza e la paura dell’abbandono”.
con espressione dolce, Cancro, ritornò al suo posto.

La Missione del Leone

LEONE
Dio disse:
“…a te Leone do il compito di manifestare la magnificenza del creato.
Dovrai percepire la grandezza della mia opera e mostrare agli uomini il suo splendore perchè questi, ammirandola, possano ritrovare Me.
Il tuo è un grande compito.
Affinché tu lo possa svolgere, ti dono i talenti del potere, della generosità e della sicurezza.
Usali con distacco, senza dimenticare che stai celebrando la mia gloria e non la tua.
Non permettere mai che gli ostacoli della presunzione, dell’orgoglio e dell’arroganza ti impediscano di udire la mia voce e di scoprire la scintilla divina che ho riposto nel tuo cuore”.
E Leone, con incedere regale, ritornò al suo posto.

La Missione della Vergine

VERGINE
Dio disse:
“…a te Vergine, affido il compito di prestare cura e attenzione alla mia creazione.
Osservala, analizzala in ogni sua parte e custodiscila con amore, difendendo la sostanza spirituale che in essa si nasconde.
Impara anche a non perderti in ciò che è parziale dimenticandoti di ciò che è intero.
Affinché tu possa adempiere il tuo compito, ti dono i talenti dell’attenzione, dell’accudimento e dell’efficienza.
Non permettere però che pignoleria, ossessività e ipercriticismo diventino ostacoli così grandi da inaridire il tuo cuore e la tua anima”
E Vergine, con discrezione, ritornò al suo posto.

La Missione della Bilancia

BILANCIA
Dio disse:
“… a te Bilancia, affido il compito di valutare e scegliere ciò che è utile alla realizzazione del mio piano.
Dovrai valutare ciò che serve e ciò che non serve e, infine, scegliere ciò che è utile far continuare.
E’ un compito difficile e delicato, ma affinché tu lo possa assolvere ti dono i talenti dell’equilibrio, della lucidità di giudizio e del senso della bellezza.
Usali con saggezza, senza farti lacerare dal mare di dubbi senza fine.
Ricorda che indecisione, compromesso e accondiscendenza saranno gli ostacoli che incontrerai lungo il tuo cammino”.
E Bilancia, con rara grazia, ritornò al suo posto.

La Missione dello Scorpione

SCORPIONE
Dio disse:
“…a te Scorpione, affido il compito di purificare ed eliminare gli ostacoli.
Dovrai rimuovere e far morire tutto ciò che impedisce la realizzazione del mio piano, affinchè sia dato spazio a tutto ciò che è puro e nobile.
Così comincerai da te stesso: imparerai a morire e rinascere dalle tue ceneri; poi insegnerai all’uomo a fare altrettanto.
Affinché tu possa assolvere il tuo compito, ti dono i talenti della volontà, dell’intuizione e della rinascita.
Usali con amore e non dimenticare che intolleranza, eccessivo individualismo e passioni incontrollate saranno grandi ostacoli lungo il tuo viaggio”.
Con aria di mistero, Scorpione, e ritornò al suo posto.

La Missione del Sagittario

SAGITTARIO
Dio disse:
“…a te Sagittario, do il compito di far avanzare la mia opera nella giusta direzione.
Dovrai concentrare la tua energia e dirigerla verso di me affinché io possa ispirare ogni tua azione.
Ricorda che per udire la mia voce non sarà necessario esplorare tutte le strade della Terra, ti basterà soltanto seguire quella del cuore.
Affinché tu possa assolvere il tuo compito, ti dono i talenti dell’entusiasmo, della verità e della conoscenza.
Usali con discernimento, unendo mente e cuore.
Non permettere che ingenuità e falsi ideali diventino ostacoli così grandi da allontanarti dalla tua meta”.
Con sguardo ispirato, Sagittario, ritornò al suo posto.

La Missione del Capricorno

CAPRICORNO
Dio disse:
“…a te Capricorno, do il compito di essere e affermare la mia idea.
Dovrai imparare a liberarti da tutto ciò che non sei.
Solo quando avrai capito di essere Anima, potrai affermare te stesso e il mio piano.
Di certo, il tuo compito è duro e faticoso, ma affinché tu lo possa adempiere ti dono i talenti della disciplina, della tenacia e del distacco.
Nel metterli a frutto presta attenzione che il peso della tua mente non schiacci il tuo cuore, perchè allora l’ambizione, la durezza e il pessimismo renderanno il tuo viaggio aspro e faticoso”.
Con aria grave, Capricorno, ritornò al suo posto.

La Missione dell’Acquario

ACQUARIO
Dio disse:
“…a te Acquario, do il compito di cooperare con tutte le creature della Terra, per costruire insieme la Nuova Era.
Dovrai imparare a sentirti fratello di tutti i regni della natura e versare nel cuore dell’uomo l’acqua della vera Vita.
Il tuo compito richiede amore e disponibilità, perciò, affinché tu lo possa assolvere, ti offro i talenti dell’amicizia, della tolleranza e del servizio.
Coltivali e sii consapevole dell’importanza del compito che ti ho dato, ma sappi che disimpegno, opportunismo e insensibilità saranno ostacoli non facili da superare”.
E Acquario, con sguardo rivolto al futuro, ritornò al suo posto.

La Missione dei Pesci

PESCI
Dio disse:
“… a te Pesci, affido il compito di concludere il viaggio sulla Terra.
Dovrai raccogliere tutto ciò che hai fatto nella vita e portarlo a me affinchè io possa dissolverlo nell’oceano dello spirito.
Imparerai così a morire di te stesso e a liberare la Scintilla Divina che ho nascosto nel tuo cuore.
Ma dovrai anche insegnare agli uomini a fare altrettanto e per questo dovrai saper raccogliere il loro dolore e le loro lacrime.
Di certo, il tuo, è il compito più difficile, ma affinché tu lo possa assolvere ti dono i talenti della salvezza, della fusione mistica e della compassione.
Mettili a frutto tenendo sempre ben presente il compito che ti ho dato.
Ricorda che autocommiserazione, confusione e paura saranno gli ostacoli che metteranno a dura prova la riuscita del viaggio”.
E Pesci, con passo lieve, tornò al suo posto.

In conclusione…
Poi, rivolgendosi a tutti quanti, Dio disse: “Ciascuno di voi ha avuto per compito una parte del mio Piano. Non ingannetevi pensando che la vostra parte ne rappresenti la totalità. Solo quando troverete la Scintilla Divina, il tesoro di luce che ho nascosto nei vostri cuori, capirete che i Dodici sono Uno e che ognuno di voi è integro e perfetto. Solo in quel momento il mio Piano vi si svelerà in tutta la sua interezza e il suo splendore”.
E così, ricevuta la loro missione, i dodici Eroi si congedarono dal Padre e iniziarono il loro compito sviluppando talenti e affrontando ostacoli. Ma nessuno di loro comprese a fondo il significato della propria missione. Stanchi e confusi ritornarono ancora dal Padre, che disse loro: “Ciascuno di voi si sente perso perché pensa che il compito dell’altro sia più importante, che abbia talenti migliori e ostacoli più facili. Lascio allora che vi scambiate compiti, talenti e ostacoli”.
Udendo quelle parole i dodici Eroi si rallegrarono vivamente. E dio proseguì dicendo: “Tornerete da me molte volte, ed ogni volta mi chiederete che vi liberi dal vostro compito. Non temete, ogni volta asseconderò i vostri desideri. Sappiate, però, che dovrete compiere molti viaggi prima di realizzare a pieno il vostro compito e poter trovare il vostro tesoro. Per fare questo vi dò tempo illimitato, ma solo quando la vostra missione sarà completamente assolta potrete stare insieme a me”.
I Dodici Eroi fecero innumerevoli viaggi, e per innumerevoli volte si scambiarono compiti, talenti e ostacoli. Alla fine, dopo molto e molto tempo, scorpirono nei loro cuori il tesoro della Scintilla Divina e da quel momento, come per magia, il loro viaggio cessò di essere travagliato e faticoso. E incomincò la loro danza.
Da quel giorno, in molti si sono chiesti come fosse la loro danza, ma questa è un’altra storia ancora.

« Pagina precedentePagina successiva »


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
38 queries. 0,883 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi