Profeta non saro’

novembre 21, 2014 on 8:21 pm | In Affinita' d'anima, Astrologia, Corpo-Spirito, Emozioni, Musica, Spirito-Corpo, Youtube
| No Comments

Artemios Ventouris “Demis” Roussos (greco Αρτέμιος Bεντούρης Pούσσος; Alessandria d’Egitto, 15 giugno 1946) Gemelli con un bel Marte in Leone sestile al Sole che gli da’ una GRANDE presenza scenica. Una voce come pochi….morbida da Giove in Bilancia. 

14.11.2014 Venerdi

novembre 19, 2014 on 9:57 am | In Astrologia, Astropsicologia, Corpo-Spirito, Pensieri, Per sorridere, Pratica Astrologica, Schifezze
| No Comments

E’ una cosa che mi dava ansia da un mese. Probabilmente sono io che sono sbagliata. Anche sul lavoro venivo presa in giro perché cercavo di rispettare chesso’ l’orario dell’intervallo di pranzo. Non pagare il biglietto dell’autobus è impensabile. Dichiarare i giusti metri quadri per pagare l’immondizia, financhè mia madre mi ha preso in giro su questa cosa. Figuriamoci dover andare ad un appuntamento all’Equitalia a cercare di dimostrare che una signora di piu’ di ottanta anni che ha fatto 730 a tutta la famiglia..si è ammalata irrimediabilmente. Ha fatto come sempre il suo 730…solo che poi non lo ha portato al CAF e ora nemmeno c’è piu’.
Quando me ne sono accorta io, era gia’ tardi e lo stato non ammette repliche. Sei in ritardo e se hai un credito non ti spetta….a meno che non fai tutta un’altra lunga trafila.
Per farla breve, nonostante non ho Saturno in 6 casa natale, odio tutte queste burocrazie che si scatenano solo sui deboli. Cosa cavolo volete mai che una pensionata ottantenne possa aver rubato allo stato italiano?? Pero’ lo stato non ammette distrazioni, errori o malattie….e naturalmente non rompe le palle a chi la dichiarazione non l’ha mai fatta o chi evade enormi capitali…va be’ qui funziona cosi e se sei onesto sei pure fesso.
L’unica cosa è rivolgermi ai transiti. Santa Astrologia non finiro’ mai di ringraziarla. Luna congiunta a Giove di transito entrano nella mia 10 casa per la giornata. Si congiungono a Plutone al MC. Chiedo conforto a mia madre, le chiedo di aiutarmi, ne ho proprio bisogno. Questa cosa che devo risolvere mi da’ pena ed angoscia. Mi convinco che la Luna (madre) congiunta a Giove (fortuna-benevolenza)nella mia 10 casa (sempre mia madre-una questione materna)e congiunti al mio Plutone natale nella stessa casa (la capacita’ materna di ottenere sempre risultati di potere) mi portino ad un risultato favorevole. Cerco di calmarmi e di predispormi vincente. Cosi è stato, complice una giornata di sole e la mano nella mano del marito….qualcosina ancora si deve fare.. purtroppo ogni cosa va dimostrata con le carte. Intanto le cose si muovono, speriamo per il meglio. Grazie Fantastica Signora Astrologia e Grazie Mamma.

Quando le coccole fanno la differenza – Intervista al Prof. Enzo Soresi

novembre 18, 2014 on 10:41 am | In Affinita' d'anima, Corpo-Spirito, Emozioni, Evoluzione, Salute
| No Comments

 

È la mente che dirige il corpo verso la salute o la malattia.(Antifonte, filosofo greco del V sec. A.C.)
Curiosità intellettuale, esercizio fisico e tante coccole, questa la ricetta per godere sempre di buona salute. Non è l’ultima provocazione new age, ma una delle tesi affascinanti del Professor Enzo Soresi, che potete incontrare nel suo appassionante libro Il cervello anarchico.

Professor Soresi, cosa intende per cervello anarchico?
Per tutto il periodo della sua vita fetale il cervello sviluppa con l’organismo a cui appartiene una relazione fisiologicamente armonica, che si instaura attraverso un “network” di comunicazioni tra il sistema nervoso centrale, il sistema immunitario e i diversi organi e apparati. Al momento della nascita però, l’impatto con le esperienze individuali e i fattori ambientali ne condizionano l’assetto definitivo, e possono creare forti squilibri a livello psico-neuro-endocrino. I problemi nascono soprattutto quando la presa in carico materna non è adeguata, e la situazione si aggrava se la vita che successivamente affrontiamo è troppo stressante.

Qual è l’influenza del rapporto madre-figlio sullo stato di salute?
Per farle un esempio, recenti scoperte hanno confermato che molti bambini cresciuti in orfanatrofio hanno sviluppato danni biologici cerebrali e organici dovuti proprio alla mancanza del rapporto materno. Se consideriamo che le strutture cerebrali si definiscono dopo la nascita nei primi 3 anni di vita, possiamo capire quanto sia importante un rapporto di amore e tenerezza tra madre e figlio. Potete ben immaginare come sia al contrario problematico lo sviluppo di un bambino la cui madre soffre di ansia e depressione o addirittura, come può accadere in rari casi, rifiuti la maternità.

E le coccole?
È recente la scoperta che le carezze, seguendo particolari vie nervose di superficie, raggiungono le strutture limbiche cerebrali responsabili delle nostre azioni, attivandole. Non a caso, da anni gli Svizzeri si sono specializzati nell’invio a domicilio di fisioterapiste esperte nel massaggio neonatale, allo scopo di potenziare lo sviluppo delle emozioni. Infatti, se è vero che “non esiste atto razionale che possa prescindere da un impulso emozionale”, diventa molto importante costruire fin dalla vita fetale un solido terreno emozionale.

Perché nel suo libro parla di “scatola nera” del nostro cervello?
Anche se non siamo consapevoli di tutto ciò che avviene nei primi tre anni di vita, il nostro cervello possiede una “memoria implicita” che potremmo definire simile ad una scatola nera, a cui noi non riusciamo ad accedere ma che spesso ci guida nel nostro agire. Ecco perché dai disagi psichici infantili possiamo sviluppare determinate patologie nell’età adulta, avere comportamenti incontrollabili e inspiegabili o semplicemente sentire impulsi creativi che aiutano ad emergere nel mondo dell’arte o della letteratura, così come ha chiaramente espresso Emile Cioran, per il quale lo scrivere era una vera e propria necessità terapeutica.

Anche lo stress è considerato pericoloso?
Una lieve condizione di stress è considerata necessaria all’attività umana. Ma quando viene superata una determinata soglia che è caratteristica di ognuno di noi, possono insorgere problemi che vanno dalle banali infiammazioni articolari a malattie più serie dovute alla caduta delle difese immunitarie, indotte dal bombardamento di “citochine cattive” prodotte dai neuroni sotto stress.

In conclusione, cosa ci suggerisce di fare per rimanere in buona salute?
È fondamentale difendersi dal disagio psichico, camminare almeno 30 minuti al giorno a passo veloce, fare il pieno di antiossidanti, cioè frutta e verdura (in particolare di tutto ciò che la natura ci offre di rosso compreso il vino), ed essere curiosi verso le novità in campo letterario e artistico. In questo modo il cervello attiva nuovi neuroni e libera sostanze in grado di influenzare positivamente il sistema immunitario.

Tratto da:
http://www.hod.it/articolo/118/quando-le-coccole-fanno-la-differenza-intervista-al-prof-enzo-soresi.html

Accendere una piccola candela

novembre 13, 2014 on 9:42 am | In Affinita' d'anima, Aforismi, Amore, Astri, Astrologia, Astropsicologia, Emozioni, Evoluzione, Oroscopo, Pensieri, Per sorridere, Voglia di cambiare
| No Comments

È meglio accendere una piccola candela che maledire l’oscurità (Confucio, 551 – 479 d.C.)

Questo è quello che so fare con il mio lavoro di astrologa. Accendo piccole candele nell’animo umano. Niente giudizi, niente commenti….solo accendere la speranza che le cose cambiano se noi ci mettiamo impegno, dedizione, amore. Nessuno ci regala niente…..siamo qui per compiere un lavoro: Essere….esseri umani imperfetti, ma migliori per noi, per gli altri, per la nostra Madre Terra. Essere in viaggio, noi e i nostri cari. Noi e gli altri ne migliori e ne peggiori. Noi ora ed adesso. Vivi e responsabili di esserci.  

Qual è il segno zodiacale migliore?

novembre 7, 2014 on 7:14 am | In Affinita' d'anima, Astri, Astrologia, Astropsicologia, Consulto, Oroscopo, Pratica Astrologica
| No Comments

Questa è una domanda che mi è stata fatta spesso e specialmente da quelle persone che si considerano del “peggior“ segno zodiacale. Forse mi viene fatta proprio, perché io possa affermare il contrario. Che quel segno non è vero che sia il peggiore, perché comunque ha questo o quello. Il fascino, a parer mio, dell’astrologia è che non finisce mai di stupirmi. E per me che sono di un segno zodiacale che ha in odio la noia…..trovare qualcosa che non mi stanca mai….è tutto dire.

Io quando mi pongono la domanda, rispondo più o meno come rispondo a chi, poiché sono esperta di rapporti di coppia, mi pone il quesito di quale è per una donna l’uomo ideale. L’uomo ideale secondo me, è sempre l’ultimo. Che non è detto che sia il migliore o il peggiore, ma è quello che ci serve attualmente per la nostra evoluzione.
Ogni segno zodiacale ha i suoi pregi e difetti, che sono complementari e necessari perché tutto lo zodiaco si completi. Magari quello che manca ad un segno c’è di più nel segno opposto perché in astrologia si ragiona molto ad assi. L’Ariete è di fronte la Bilancia, è il primo segno e il settimo nella ruota zodiacale. L’asse è prima-settima simboleggia io e l’altro.
In più non è solo un fatto di segni solari e quindi se sei Leone o Capricorno. In astrologia è importante e fondamentale fare un tema natale completo. Solo quello riesce a spiegare perfettamente perché quell’Ariete non sembra assolutamente del suo segno proprio perché gli altri suoi pianeti che compongono il suo tema sono in segni non affini, magari il suo Sole ha una lesione e la personalita’ non si vive per niente le caratteristiche aretine, sia nel bene che nel male.
Lo zodiaco è molto democratico, da a tutti pregi e difetti differenti, senza favoritismi particolari.
Ognuno si è scelto un percorso in questa vita e a quello deve dare spazio, per avanzare consapevolmente. E la nostra diversità è anche la nostra ricchezza più bella.

I morti sono sempre intorno a noi

novembre 5, 2014 on 1:03 pm | In Affinita' d'anima, Amore, Corpo-Spirito, Emozioni, Evoluzione, Spirito-Corpo
| No Comments

di Rudolf Steiner 

I defunti sono intorno a noi e partecipano alla nostra vita. Anche i nostri pensieri, desideri, intuizioni sono da loro influenzati. Dobbiamo esserne coscienti.

Essi, infatti, si muovono e vivono intorno a noi! Come durante il nostro sonno non percepiamo gli oggetti fisici che ci stanno accanto, così durante la nostra vita da svegli non percepiamo i morti intorno a noi. Ci separa da loro soltanto lo stato della nostra coscienza.

Il dialogare con i morti è un’attività molto concreta e nessun espediente può sostituire gli sforzi umani di trasformare il dolore in gratitudine. Gratitudine per tutto ciò che si è ricevuto e si è condiviso nella vita.

Bisogna sapere che una parte costitutiva di noi è eterna e che in quanto essere spirituale io posso mettermi in relazione con altri esseri spirituali. Noi abbiamo bisogno dei nostri cari defunti come loro hanno bisogno di noi, perché la conoscenza del mondo spirituale è possibile solo sulla terra. Con i nostri morti c’è una relazione karmica: non solo con i consanguinei, ma con tutte le persone che la vita ci ha fatto incontrare.

Nel periodo tra la morte e una nuova nascita, il defunto che vive nei mondi spirituali può scambiare informazioni solo con le anime nel suo mondo e quelle di quelle persone (ancora viventi sulla terra) con le quali abbia già avuto una relazione terrena nell’ultima vita o in quelle precedenti. Tutte le altre anime gli passano accanto senza che egli le possa scorgere. Questo ci insegna che i rapporti si possono solo stabilire mentre si è ancora in vita, e poi continuano nel periodo tra la morte fisica e la nuova nascita.

 

Tiziana

ottobre 27, 2014 on 8:51 am | In Affinita' d'anima, Astrologia, Buono a sapersi, Consulto, Dicono di me, Donne, Emozioni, Evoluzione, Mi scrivono....., Oroscopo, Pratica Astrologica, Voglia di cambiare
| No Comments

 

tiziana
Oggetto: pianeta dominante

Corpo del messaggio:
Salve, mi preme domandare una curiosità: sapreste dirmi qual è il mio pianeta dominante e quale il mio elemento dominante? Sono nata il 22………….. a C…….. alle 1……….

Tiziana, io mi occupo di astrologia diciamo umanistica e per me non esiste dominante. Non è un sistema di traduzione astrologica a cui do’ un’importanza estrema. Tu avrai delle parti di te…. piu’ dominanti, ma non date da un solo pianeta…..questo significa che alcuni pianeti in alcuni segni con aspetti tra loro “ti colorano” In un certo modo. Ma nemmeno sempre….perchè ci sono infatti i transiti planetari (cioè quello che si muove nel cielo in questo preciso momento) che a sua volta ti fa “Vibrare” più o meno…..anche a seconda della tua personale evoluzione. Il tema non è una condanna definitiva, ci si puo’ lavorare sopra e certi “aspetti”….possono essere stimoli per il futuro.

Se io ti dicessi la tua dominante è……..venusiana e non ti spiego perchè….cosa ci fai? E poi non è solo una pseudodominante venusiana….tu sei molto molto altro. Sei una persona con la tua identita’ astrologica, unica e speciale….e solo un’attento esame e traduzione del simbolismo zodiacale puo’ fornirti degli strumenti che SOLO tu potrai utilizzare….hai la vita davanti a te PIENA DI BELLE POSSIBILITA’……..grazie di avermi contattato. manu’

« Pagina precedentePagina successiva »


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
38 queries. 0,412 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi