Racconto Zen

luglio 31, 2012 on 5:26 pm | In Affinita' d'anima, Amici, Buono a sapersi, Olistico, Pensieri, Spirito-Corpo
| No Comments

 

“Se qualcuno vi si avvicina con un dono e voi non lo accettate, a chi appartiene il dono?”, domandò il samurai. “A chi ha tentato di regalarlo”, rispose uno dei discepoli.
“Lo stesso vale per l’invidia, la rabbia e gli insulti”, disse il maestro: “Quando non sono accettati, continuano ad appartenere a chi li portava con sé”.

The Big C

luglio 27, 2012 on 4:23 am | In Affinita' d'anima, Astrologia, Corpo-Spirito, Donne, Emozioni, Evoluzione, Film
| No Comments

The Big C è una serie Tv che trasmette Sky. La protagonista si scopre malata con delle metastasi e i vari telefilm raccontano di lei, dei suoi sentimenti e delle sue paure. L’effetto per lo spettatore è quasi terapeutico perché è vero che è una finzione, ma non c’è famiglia che non abbia avuto a che fare con un Big C dove la C sta per cancro e, almeno a me, da molto da riflettere.

Facciamo sempre tante tragedie per una marea di cavolate quando veramente c’è chi sta male da morire e sfodera un coraggio eccezionale. E come dice Cathy di lei: è quasi tragicomico.

Ovviamente per deviazione professionale cerco sempre d’ identificare il personaggio zodiacalmente, e resto stupefatta quando anche lo sceneggiatore “ci azzecca manco poco”. Conosce forse l’astrologia??Cathy festeggia anche il compleanno d’estate e il marito la definisce chiaramente “Un Cancro: una donna con un guscio duro con un interno morbidissimo”. Infatti ha l’abitudine di fare pacchetti con bigliettini colorati, festeggiare con molta carineria nonostante tutto quello che c’è di brutto nella sua vita. Addirittura sapendo di non vivere al lungo ha già preparato in un box tanti regali corredati ognuno da bigliettino per tutti gli anni a venire della vita di suo figlio, per sorprenderlo.  

Queste sono le eccezionali caratteristiche di un cancerino che è dolcissimo nelle sue manifestazioni affettive e cerca di fare il massimo per coccolare gli altri. Sono rimasta stupita che abbiano aggiunto queste particolarità caratteriali che effettivamente corrispondono nel comportamento di una Cancerina.  

Segni come, case dove, pianeti cosa

giugno 6, 2012 on 4:18 pm | In Astrologia, Miei Articoli, Oroscopo, Pratica Astrologica
| No Comments

In astrologia tutto si legge simbolicamente e vorrei qui spiegare un poco come si legge un tema natale. Tutto il grafico prende i 12 segni dello zodiaco. Anche il nostro quindi, naturalmente. Ma solitamente sentiamo dire “Di che segno sei?”. Questa è una cosa che sappiamo tutti. Ma forse non sappiamo che il nostro segno solare è dove cade il Sole nel momento della nostra nascita. Se cade in Toro o in Gemelli è li che si pone il nostro Sole. Nei 30 gradi di quel determinato segno. Ma quel segno ci dirà anche come quel Sole si svilupperà. Si tingerà dei colori stagionali del segno facendo un Leone di agosto alla ricerca di quella solarità  e luce che ha trovato nel giorno della sua nascita e un Capricorno di dicembre più schivo e riservato poiché è venuto al mondo con il freddo invernale. Nel tema natale abbiamo le 12 case che partono con il segno Ascendente. Anche questo spesso è un dato che le persone conoscono e che si ricava con l’ora e la località di nascita. Le case sono le esperienze che dovremmo fare, il nostro percorso, il nostro cammino evolutivo per diventare esseri completi.

Allo stesso modo le nostre case ci segnaleranno dove dovremo fare quell’esperienza. Se il nostro Sole cade nella nostra 7 casa (bilancia) sarà nei rapporti, nelle unioni, dello scambio con l’altro che troveremo il senso della nostra essenza o per esempio diventeremo dei coach di coppia, degli avvocati divorzisti, degli psicologi di terapia familiare….o un’astrologa specializzata nei rapporti di coppia. I pianeti simboleggiano cosa. Il Sole sempre per fare un’esempio simboleggia il mio Io ma anche il mio progetto personale di vita, cosa devo diventare visto che me lo sono scelto incarnandomi in quel momento. Cosa devo portare come contributo al mondo e se il mio Sole è nel segno dei Gemelli ho già, in un certo senso, un destino segnato. Devo lavorare nel mondo intellettivo, nel mondo delle idee e scambiare il più possibile come il Signore del mio segno Mercurio con i suoi calzari alati faceva dal Cielo all’Ade comunicando con tutti gli Dei dell’Olimpo.          

Musica dall’Universo Considerazioni sulla vita e la musica di John Lennon

aprile 20, 2012 on 11:39 am | In Affinita' d'anima, Amici, Astrologia, Musica, News, Personaggi
| No Comments

 di Tom Crisci

© tutti i diritti riservati

“Jai guru deva om, Nothing’s gonna change my world, nothing’s gonna change my world” (Grazie Guru Deva, Om, Niente cambierà il mio mondo, niente cambiera il mio mondo).
Questo è il ritornello di Across The Universe, il celebre brano di John Lennon, inciso mentre era ancora con i Beatles. E’ il primo – e fino ad oggi l’unico – brano musicale trasmesso via radio nel cosmo dalla NASA il 4 Febbraio del 2008, a 431 anni luce di distanza dalla Terra. John, nonostante fosse già famoso in tutto il mondo, forse non avrebbe mai immaginato che la sua sarebbe stata la prima voce in assoluto ad essere proiettata nell’universo, quando in una fredda notte del 1967 abbozzò le prime frasi del testo. E invece, come per una strana magia del destino, il titolo “Attraverso l’Universo”, non avrebbe potuto essere più azzeccato per l’evento.
Un sintomo evidente che la popolarità di John, è andata ben oltre il mito, oltre le dimensioni terrene della fama e del successo. E’ arrivata nello spazio profondo, nelle sfere musicali cosmiche che egli, nonostante tutti i difetti comuni al genere umano, sentiva e percepiva ogni giorno della sua vita. Una popolarità ben espressa dalla sua Luna in Capricorno, il segno descritto come la Porta degli Dei, il passaggio che apre il cammino dell’anima, intermediario tra cieli e terra. Una popolarità che va oltre i confini dell’universo! Quell’universo che si potrebbe scorgere nel grande trigono che nel suo tema natale la Luna forma con Urano (=il cielo) e Nettuno (=la musica).
Musicalmente, dalla penna e dal cervello di John, è uscito di tutto: dalle struggenti note di Julia, dedicata alla madre scomparsa, si passa a rock convulsi e spassionati come Revolution, alle canzoni visionarie e con una irresistibile vena di follia come I’m The Walrus e Lucy in the Sky with Diamonds, alla nostalgia per i luoghi dell’infanzia descritti in Strawberry Fields Forever, ai pezzi post Beatles politicamente impegnati e pacifisti, come la celeberrima Imagine.
Quando scriveva, partiva quasi sempre da cose semplici ed essenziali, come segnala la sua Luna in Capricorno. Il Sole in Bilancia e campo I spesso rendeva parole e musica celestiali, solari, dirette. Era un artista sensibile e alla ricerca del bello! Ma il suo Mercurio dinamico in Scorpione, unito al prominente campo VIII, aggiungeva sempre quel tocco finale inquietante, spesso anche macabro e cinico, pieno di mistero che rendeva uniche le sue composizioni. Non era una persona che perdeva troppo tempo nel registrare i pezzi: se non gli piaceva come stava procedendo la creazione di un brano, desisteva subito ai primi tentativi, lasciandolo da parte a maturare per tempi migliori.
Questa impazienza ed irruenza, questo entusiasmo fortissimo, ma che si spegne in fretta alle prime difficoltà è tipico di un Marte prominente, molto vicino all’Ascendente, ma piazzato nel segno della Bilancia. Una posizione non facile per il pianeta, indice di un equilibrio spesso precario e ricercato disperatamente dall’artista fino alla sua tragica scomparsa.

Continua a leggere Musica dall’Universo Considerazioni sulla vita e la musica di John Lennon…

Quarta regola d’Amore

aprile 11, 2012 on 4:42 pm | In Regole d'Amore
| No Comments

Lavati e pensa a quanto sei fortunato/a….hai l’acqua dal tuo rubinetto.

Molte persone al mondo non hanno il rubinetto…..figuriamoci l’acqua.

Mettiti una crema o se sei una donna truccati e pensa a quanto sei fortunato/a d’avere qualcosa di morbido o di colorato per essere piu’ bello/a.

Molte persone al mondo non hanno creme, trucchi e belletti.

Vestiti e pensa a quanto sei fortunato/a.

Molte persone al mondo non hanno nulla per vestirsi, forse qualcosa di usato e di rovinato arrivato da una beneficenza.

Fai colazione con la finestra aperta e sentiti fortunato/a perché puoi vivere un nuovo giorno e hai da mangiare.

Molte persone al mondo non hanno una finestra, una colazione e forse non vorrebbero vivere un’altro giorno….in quelle condizioni, eppure vivono con molto più coraggio di noi. In silenzio, senza chiedere o piangere o lamentarsi.

Io sono quello che sono

aprile 8, 2012 on 3:14 pm | In Affinita' d'anima, Youtube
| No Comments

« Pagina precedentePagina successiva »


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
36 queries. 0,426 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi