Ognuno ottiene esattamente ciò che si merita

Maggio 12, 2022 on 9:32 pm | In Affinita' d'anima, Amore, Corpo-Spirito, Donne, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Osho, Pensieri
| No Comments

Osho

di Osho

Ognuno ottiene esattamente ciò che si merita.
L’esistenza è incredibilmente giusta ed equilibrata.
Quindi se non riesci a trovare una compagna, cercarla forsennatamente non servirà. Piuttosto cerca dentro di te.
C’è qualcosa che manca in te.
Ti mancano le qualità d’amore, per amare.
Magari non sei tenero, non sei sensibile, non sei consapevole.
E non sai come dare senza ottenere qualcosa in cambio.
Il tuo amore è una richiesta, una pretesa, pone delle condizioni.
È una specie di sfruttamento. Vuoi usare l’altra persona…
Ogni essere ha una finalità in se stesso.
Non usare mai una donna, non usare mai un uomo, non usare mai nessuno.
Nessuno è uno strumento per soddisfare i tuoi desideri.
Porta rispetto.
L’amore è una condivisione, non usare l’altro, non è cercare di ottenere qualcosa dall’altro.
Al contrario, è dare con tutto il cuore, senza alcuna ragione, solo per la gioia di dare.
E un giorno inaspettatamente troverai qualcuno con cui la tua energia sarà in armonia, in accordo.
Ed è una bellissima esperienza trovare almeno una persona con cui si è in accordo.
Hai bisogno di entrare in sintonia con l’anima, con l’essere interiore, con l’interiorità dell’uomo o della donna.
Almeno con una persona è possibile e ne segue una grande gioia.
E poi quando impari l’arte può accadere con più persone. Ecco in cosa consiste l’amicizia.

Quante volte

Gennaio 24, 2022 on 12:09 pm | In Affinita' d'anima, Corpo-Spirito, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Pensieri, Spirito-Corpo, Voglia di cambiare
| No Comments

di Tich Nhat Hanh

Quante volte quel “chi sono”
Questo corpo non sono io,
non sono limitato da questo corpo.
Sono la vita senza confini.
Non sono mai nato,
e non sono mai morto.
Guarda gli oceani infiniti e i cieli pieni di stelle,
manifestazioni dalle basi della coscienza.
Fin dall’inizio del tempo sono stato libero.
Nascita e morte sono solo porte attraverso le quali passiamo,
soglie sacre nel nostro viaggio.
Nascita e morte sono un gioco a nascondino.
Quindi ridi con me,
tienimi per mano,
permetti che ci diciamo addio,
dirci addio, per rivederci presto.
Ci incontriamo oggi.
Ci rivedremo domani.
Ci incontreremo alla fonte ogni momento.
Ci incontriamo in tutte le forme, sulle miriadi di sentieri della vita.

Il nostro corpo somatizza

Maggio 28, 2021 on 10:00 am | In Affinita' d'anima, Buono a sapersi, Corpo-Spirito, Olistico, Salute, Spirito-Corpo
| No Comments

Il nostro corpo somatizza nella sua materia quello che lo spirito subisce in tutta la nostra anima, quello che il nostro inconscio tace, lo urlano le nostre malattie dolori e malesseri. La malattia è un conflitto tra la personalità e l’anima.
Quando ti manca calore affettivo, basta una minima frescata di vento freddo e subito prendi un raffreddore. Il raffreddore “cola” quando il corpo non piange. Forti mali di schiena (ovvio non causati da un peso caricato male) ti dicono che stai subendo un dolore, porti con te un peso un trauma una tristezza immensa; il mal di gola “tampona” ti assale sicuramente quando hai tanti dolori da sfogare ed afflizioni da dire e non hai con chi confidarti. Quando una persona non la sopporti, non la digerisci e la devi sopportare ti viene acidità allo stomaco, le coliche spesso sono rabbie accumulate che non riesci a sfogare.

Il diabete “invade” quando la solitudine ti attanaglia. Il cancro ti divora come l’odio che corrode l’amore mancato. Il corpo ingrassa quando sei insoddisfatto o dimagrisci quando ti senti logorato. Dubbi preoccupazioni ansietà ti portano via il sonno e soffri di insonnia. Se non trovi un senso alla tua vita la pressione del cuore rallenta o accelera quindi ipotensioni e pressioni alte al cuore sono sbalzi che ti condizionano l’umore e le forze. Il nervosismo aumenta i respiri, come se ti mancasse l’aria, donde dolori al petto ed emicranie (molti fumatori prendono aria extra dal fumo fatidico ed effimero che li rilassa in maniera compensatoria ma illusoria) La pressione “sale” quando la paura imprigiona.

Quando ti senti sopraffatto di un problema che sei ai limiti, allora la febbre ti assale, le frontiere dell’immunità sono all’erta. Le ginocchia “dolgono” quando il tuo orgoglio non si piega. le artrosi vengono quando la tua mente non si apre, sei troppo rigido e i muscoli ti si contraggono. I crampi indicano che stai subendo una situazione ai limiti della sopportazione. La stitichezza ti indica che hai residui nel tuo inconscio, hai segreti che ti otturano (quanta merda ci teniamo dentro che non è utile) e non trovi chi ti comprenda senza giudicarti. la diarrea è un atto di difesa dell’organismo che vuole eliminare ciò che percepisce come dannoso (come il vomito) vale per i virus ma anche per le situazioni, i sentimenti… forse chi ha diarrea non riesce a trattenere o assimilare.

La malattia non è cattiva, ti avvisa che stai sbagliando cammino. Ascolta il tuo corpo ed impara a guarire con il tuo spirito, non c’è altra medicina che la tua stessa natura non possa darti. E’ ovvio che non generalizziamo, non è un catalogo farmacologico ma una linea guida… chi una preoccupazione la somatizza nella testa (emicrania) chi nello stomaco (indigestione). E i bambini? pur innocenti sono spugne emotive e recepiscono ogni energia negativa di chi li sta accanto, non per caso i bambini più sani sono quelli che crescono in famiglie unite ed amorose. L’amore è vita, dunque qualsiasi mancanza d’amore produce in noi morte: psichica, mentale, emotiva e alla fine anche fisica.

Fonte: Web

Impara a sentire l’anima

Maggio 18, 2021 on 8:12 am | In Emozioni, Evoluzione, Olistico, Pensieri
| No Comments

Impara ad ascoltare l’anima che ha doti che la mente non possiede, come l’amore e la fede.
L’anima ha le ali e sa volare, la mente calcola e va in stallo.
La mente vive nello sforzo inutile di controllare gli eventi.
L’anima nutre una fede impeccabile nella riuscita e trova sempre  il successo.
La mente vive nella paura e nello sforzo e trova uragani e tempeste.
L’anima intraprende grandi cose.
Apri i tuoi sensi e stai con il tuo daimon, il tuo spirito guida.
Non farti trascinare dagli altri.
Stai con il tuo corpo, amalo e sarà un veicolo potente di trasformazione!

Eyeliner ecobio fatto in casa

Ottobre 25, 2020 on 11:41 am | In Affinita' d'anima, Amici, Astri, Astrologia, Buono a sapersi, Corpo-Spirito, Cose carine, Donne, Emozioni, Evoluzione, News, Olistico, Salute, Scegli italiano, Vita ecologica
| No Comments

di Manuela Badiali

https://www.facebook.com/manuela.badiali

Allora.. eccomi qui con la ricetta e il procedimento per l’eye-liner con una promessa doverosa però:

Considera che non vale la pena acquistare gli ingredienti che ti andrò ad indicare solo per fare l’eye-liner .. io ce li ho perchè da un anno a questa parte ho cambiato completamente le mie abitudini passando all’autoproduzione di cosmetici, detergenti e detersivi 100% vegetali o comunque naturali.. Non che questi ingredienti siano difficili da reperire anzi.. ma presuppongono un piccolissimo investimento iniziale che sarebbe sprecato solo per fare un eye-liner .. Tuttavia te la passo perchè visto mai che ti invogli ad autoprodurre qualcosa in più oltre all’eyeliner?!? visto mai.. 😉 Quindi andiamo al sodo:

Ingredienti per un vasetto di eyeliner di circa 10ml :

acqua distillata (o bidistillata) 7gr – gomma di guar 2gr – gomma di acacia 0,5gr – 1,5gr/2gr di ossido nero o carbone vegetale – 5/10 gocce di Cosgard

Procedimento:

In un bicchierino pesa con una bilancina digitale di precisione le due gomme (acacia + guar) e spargile a pioggia in un altro bicchierino dove avrai messo l’acqua distillata girando sempre con una piccola spatolina senza creare grumi (sono perfette le spatoline da caffè o un vecchio stecco gelato igienizzato) . Quando vedi che le gomme a contatto con l’acqua cominciano a creare un gel abbastanza denso, spargi sempre a pioggia l’ossido nero (o il carbone vegetale) per dare il colore facendo sempre attenzione a non creare grumi. Aggiungi il Cosgard per permettere la conservazione in frigo per due mesi ed ecco fatto l’eyeliner! Ti ci vuole di più a leggere il procedimento che a farlo nella pratica.. 😉

Cosa ti raccomando:

NON SOSTITUIRE O OMETTERE 1) le gomme perchè sono fondamentali per la stesura dell’eyeliner altrimenti il tratto non viene omogeneo ma piuttosto un tratteggiato che dopo due secondi si cancella

2) il Cosgard perchè non ti si manterrebbe e ti crea muffe e batteri (ti ho scritto dalle 5 alle 10 gocce perchè può capitarti che specialmente le prime volte non saprai tanto regolarti con i pesi precisi indicati e più acqua aggiungi più Cosgard devi mettere.. è l’acqua che dà origine alla muffa e ai batteri)

COSA PUOI INVECE SOSTITUIRE CON COSA:

  • L’acqua bidistillata o distillata puoi sostituirla : 1) con un idrolato alla camomilla o fiordaliso se hai occhi tendenti all’arrossamento 2) oppure con del gel all’aloe vera puro .
  • il COLORE puoi ovviamente deciderlo tu, se lo vuoi nero devi usare l’ossido minerale nero o il carbone vegetale.. diversamente se vuoi un eyeliner colorato potrai utilizzare le miche minerali da quelle più mat a quelle più scintillanti .

Ultimo consiglio : ti ho precisato acqua distillata per intendere che deve essere a CARICA BATTERICA ZERO quindi o fai bollire la demineralizzata per almeno 10 minuti oppure vai in farmacia e compri l’acqua bidistillata che è anche più sicura.

Spero ti sia stata utile e quantomeno chiara in tutto.
Se hai comunque bisogno di ulteriori chiarimenti chiedi senza problemi..

La ragazza mia omonima bellissima bionda Gemelli asc Vergine è strabrava….studiosa e competente come piace a me. Contattatela per prodotti naturali.

Insegnami l’arte dei piccoli passi

Giugno 25, 2020 on 9:53 am | In Affinita' d'anima, Amore, Bellezza, Buono a sapersi, Corpo-Spirito, Cose carine, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Spirito-Corpo, Tratto da.......
| No Comments

tratto da “il Piccolo Principe” Antoine de Saint- Exupèry

Signore, insegnami l’arte dei piccoli passi. Non chiedo miracoli

o visioni, ma la forza per vivere ogni giorno.

Rendimi attento e creativo, così da fare tesoro

nel momento migliore delle conoscenze

e delle esperienze che mi capita di vivere.

Rafforza le mie scelte

nella gestione del mio tempo.

Fammi sentire ciò che è essenziale

e ciò che è secondario.

Ti chiedo forza, autocontrollo e misura

e di non lasciarmi trascinare dalla vita,

ma di sapermi organizzare con saggezza

nel corso della giornata.

Aiutami ad affrontare il futuro immediato

nel miglior modo possibile e a riconoscere

il presente come il più importante.

Fammi riconoscere con lucidità

che la vita è accompagnata da difficoltà

e fallimenti, che sono un’opportunità di

crescita e maturazione.

Rendimi un uomo capace di raggiungere

coloro che sono sprofondati nello sconforto.

Non darmi ciò che voglio,

ma ciò di cui ho bisogno.

Insegnami l’arte dei piccoli passi.

Così sia.

ASTROLOGIA E ALIMENTAZIONE

Giugno 10, 2020 on 6:34 pm | In Amici, Astri, Astrologia, Corpo-Spirito, Donne, Emozioni, Evoluzione, Olistico, Pensieri, Salute, Segni zodiacali, Spirito-Corpo
| No Comments

di Stefana Cozzula

Il rapporto tra l’astrologia e l’alimentazione, che a livello personale si riferisce sempre all’analisi del tema natale individuale, è un argomento che ha sempre destato forte interesse in me al punto di essere oggetto dei miei studi sin dall’inizio del mio approccio a questa meravigliosa disciplina.
Non ho mai abbandonato gli studi alimentari in astrologia e credo, anzi sono convinta, che sia uno di quegli argomenti in cui non si smette mai di studiare, approfondire, fare ricerca, esaminare casi.
Questo complesso argomento tocca diversi microargomenti del settore nutrizione, che però hanno alla base lo stesso antico principio per cui il benessere dell’organismo sia “semplicemente” il risultato dell’equilibrio energetico-umorale del nostro corpo.
Ognuno ha il proprio a seconda delle caratteristiche di partenza, caratteristiche che ovviamente si rinvengono nel tema natale.
Di contro, ne segue che, quando anche semplicemente non ci sentiamo in forma sino ad arrivare ad uno stato di malattia, significa che il nostro organismo stia reagendo a qualcosa che ha rotto l’equilibrio organico di base.
Ed uno dei microargomenti che ritengo molto interessante, anche solo come spunto di riflessione, è la teoria per cui ogni segno zodiacale ha un suo sale minerale, a seconda delle sue caratteristiche, che non può e non deve mancare nella sua alimentazione, come se fosse la “giusta benzina” per lui, il sale minerale a lui più appropriato.
Ed i sali minerali in questione sono i 12 SALI DI SCHUESSLER, uno per ogni segno zodiacale.

Il dr. SCHUESSLER era un medico omeopata tedesco, vissuto nell’800, che nei suoi percorsi di studi determinò la presenza di dodici sali inorganici all’interno del corpo umano e attribuì loro una grande importanza nella fisiologia delle cellule componenti l’organismo. E fin qui ciò è confermato anche dalla scienza medica.
Ma Schuessler si spinse oltre, arrivando ad ipotizzare che questi dodici sali inorganici fossero in grado di ripristinare le normali funzioni cellulari che si alterano in presenza di malesseri o addirittura patologie, impiegandoli per il trattamento di diversi disturbi. Da qui il nome di questa specifica terapia, inventato dallo stesso Schuessler, di “terapia biochimica”.
Inutile dirvi – doveroso però farlo – che la scienza medica a tutt’oggi non accetta né riconosce la validità e l’efficacia di questa terapia, affermando in sintesi che la somministrazione di questi sali, a causa delle diluizioni omeopatiche, ha una concentrazione talmente bassa che risulta del tutto inefficace a compensare importanti carenze nell’organismo.
Eccezione in realtà non conferente in quanto, come precisò lo stesso Schuessler, non sono utili per compensare eventuali carenze saline, ma servono per inviare informazioni alle cellule dell’organismo allo scopo di aiutarle a rimediare agli squilibri di sali minerali che si possono verificare, dando origine a disturbi e malattie. La somministrazione dei sali di Schüssler, inoltre, stimolerebbe le cellule dell’organismo ad assorbire e utilizzare correttamente i sali inorganici assunti con la dieta, favorendo la c.d auto-guarigione delle cellule.

Ora, senza soffermarsi più di tanto sulle eccezioni sollevate dalla scienza medica che mantengono ovviamente la sovranità scientifica, visto che l’astrologia NON PUO’ e NON DEVE MAI sostituire la medicina, le diagnosi mediche e le terapie mediche, ciò che mi interessa condividere con voi è l’interessante teoria che vede attribuito ad ogni singolo segno zodiacale il sale minerale più adatto dei 12 sali di Schuessler.
Lui usava il criterio dell’analisi visuale per stabilire il o i sali da somministrare.
L’astrologia ne ha derivato uno studio rapportando tale analisi e le funzioni di ogni singolo sale minerale alle caratteristiche precipue di ogni segno zodiacale.

Ne è derivata la seguente tabella, dove per facilità vengono elencati anche alcuni dei cibi contenenti quel determinato sale minerale:

1) ARIETE: FOSFATO DI POTASSIO o KALIUM PHOSPHORICUM utile a contrastare i sintomi di stanchezza, debolezza, spossatezza, mal di testa, insonnia (lattuga, spinaci, carote, mele, limoni). Da accostare assunzione di carni bianche.
2) TORO: SOLFATO DI SODIO o NATRIUM SULFURICUM, utile per tutti i processi depurativi dell’organismo, per regolare la ritenzione idrica e contrastare la flatulenza (barbabietole, cetrioli, spinaci, zucca, cavolfiori). Si consiglia di limitare molto il consumo di dolci. Usati anche in caso di problemi al fegato, alla cistifellea, pancreatite, itterizia.
3) GEMELLI: FOSFATO ACIDO DI CALCIO o CALCIUM PHOSPHORICUM, utile per rinforzare la struttura ossea ed in generale in tutti casi in cui c’è bisogno di sostegno strutturale (uova e latticini). Da accostare assunzione di proteine, fibre, zuccheri e carboidrati.
4) CANCRO: CLORURO DI POTASSIO o KALIUM CHLORATUM, utile soprattutto per infiammazioni delle mucose con secrezioni dense e bianche, ma anche delle articolazioni e delle guaine tendinee (frutta e verdura). Da accostare assunzione di iodio (pesce).
5) LEONE: FOSFATO DI MAGNESIO o MAGNESIUM PHOSPHORICUM, utile per spasmi muscolari e crampi, ma anche per coliche, insonnia, agitazione (cereali integrali, piselli, fagioli, fichi, datteri, mandorle, noci, nocciole, cacao amaro). Da accostare assunzione di vitamina C. Limitare molto il consumo di grassi e zuccheri.
6) VERGINE: SOLFATO DI POTASSIO o KALIUM SULFURICUM, utile in tutti i casi di infiammazioni croniche, ma anche per ferite che faticano a guarire (formaggi, manzo, farine integrali, mandorle, cicoria). Non deve mancare lo yogurt.
7) BILANCIA: FOSFATO DI SODIO o NATRIUM PHOSPHORICUM, è il sale che regolarizza l’equilibrio acido-basico, utile per iperacidità gastrica, eccesso di acido urico (gotta) e per disturbi digestivi in generale (carote, asparagi, fragole, pesche, uva, mandorle). Da accostare assunzione di rame (lattuga, ravanelli, cetrioli, ostriche). Salse e dolci vietati.
8) SCORPIONE: SOLFATO DI CALCIO o CALCIUM SULFURICUM, è un rimedio antinfiammatorio in grado di stimolare la crescita cellulare, utile soprattutto per ascessi, brufoli e per tutti i processi suppurativi in cui vi è fuoriuscita di pus (uva, prugne, amarene, fichi, senape, aglio e cipolla). Da accostare pollame e pesce.
9) SAGITTARIO: ACIDO SILICICO o SILICEA, ha la caratteristica di mantenere l’elasticità di capelli, pelle e unghie, utile quindi per unghie e capelli fragili, unghie con crescita irregolare, invecchiamento prematuro della pelle, perdita di capelli, acne e foruncoli (fragole, prugne, fichi e ciliegie). Da accostare assunzione di vitamina B. Vietati cibi speziati.
10) CAPRICORNO: FLORURO DI CALCIO o CALCIUM FLUORATUM, contenuto in particolare all’interno dei denti, utile per trattare tutti quei disturbi in cui vi è una perdita di elasticità dei tessuti, ad esempio per denti con smalto delicato, smagliature, rughe, cicatrici, screpolature, varici, emorroidi.
11) ACQUARIO: CLORURO DI SODIO o NATRIUM CLORATUM, ossia il comune sale da cucina, in grado di regolare la distribuzione ed il livello dei liquidi corporei, utile per ritenzione idrica ed eccessiva perdita di liquidi, come in caso di diarrea o vomito. Da accostare assunzione di vitamina C, ad esempio con molti agrumi, per rischio emorragie da fragilità capillare. Bere molta acqua.
12) PESCI: FOSFATO DI FERRO o FERRUM PHOSPHORICUM, utile per infezioni o infiammazioni allo stadio iniziale, stati febbrili, scottature lievi, ferite aperte, graffi (lattuga, fragole, cetrioli, mandorle, noci, uva passa, spinaci, fagioli). Da accostare assunzione di iodio organico (pesce e frutti di mare) per mantenere la pelle idratata e morbida. Limitare molto il consumo di zuccheri.

Per contattare l’autrice

https://www.facebook.com/astrostefana/
Pagina successiva »


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
54 queries. 0,666 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi