Le rane

luglio 11, 2009 on 12:08 pm | In Affinita' d'anima
| No Comments

rana-impazzita.gif

Un gruppo di rane stava attraversando la foresta e due
di loro caddero in una buca profonda. Quando le altre rane si resero conto di
quanto profonda fosse la buca, iniziarono a dire alle due rane che era
impossibile uscirne e che ormai erano spacciate.

Le due rane ignorarono i loro commenti e cercarono di
saltare fuori dalla buca con tutte le loro forze mentre le altre rane
continuavano a dirle di smettere di provarci e che non c’era piu’ niente da
fare.

Ad un certo punto, una delle due rane inizio’ a credere a quello che le altre
rane le dicevano. Rinuncio’ a saltare e, dopo un po’ di tempo, si accascio’ al
suolo e mori’.

L’altra rana, invece, continuo’ a saltare con tutte le sue forze. Ancora una
volta, tutte le altre rane le dissero si smetterla di soffrire in quel modo e di
accettare la morte serenamente.

Ma la seconda rana continuo’ a saltare piu’ in alto con maggior vigore e,
infine, riusci’ a saltare fuori dalla buca.

Una volta uscita, le altre rane le dissero: “Ma non ci hai sentito?”.

Ma la seconda rana, una volta capito cosa dicevano le sue compagne, disse: “Io
sono sorda. Pensavo, invece, che stavate incoraggiandomi tutto il tempo”.

La storia ci insegna due lezioni:

1. C’è potere di vita e di morte in ciò che diciamo. Una parola incoraggiante a
chi sta perdendo la speranza può aiutarlo a tirare avanti e continuare a
lottare.

2. Una parola distruttiva a chi sta perdendo la speranza può essere quello che
serve per farlo definitivamente arrendere.

Il mondo che ci circonda quando siamo bambini può forgiare la nostra capacità di
reagire alle situazioni difficili e di perseverare nonostante le condizioni
avverse. Situazioni familiari, culturali e ambientali diverse possono renderci
arrendevoli e pessimisti piuttosto che tenaci e focalizzati sulle possibilità.

In quale ambiente familiare sei cresciuto? Gli adulti nella tua famiglia, i
maestri a scuola, gli altri bambini con cui giocavi ti infondevano fiducia nelle
tue capacità, sostenendo i tuoi sforzi e dimostrando di credere che potevi
farcela oppure ti scoraggiavano minimizzando i tuoi sforzi, sottolineando i tuoi
punti di debolezza e suggerendoti di lasciar perdere?

In quale modo, ora, sei tu a scoraggiare chi ti sta intorno (o addirittura te
stesso!), ad usare parole demotivanti, a concentrarti sulle difficoltà e sulle
possibili conseguenze negative?

Poni attenzione a quello che dici.

Offri energia vitale a te stesso e a coloro che attraversano la tua strada.
Molte volte è difficile comprendere che una parola incoraggiante può avere degli
effetti tanto positivi. Chiunque può parlare in modo da privare qualcuno dello
spirito che serve per affrontare tempi difficili. Diventa speciale la persona
che si prende il compito di incoraggiare gli altri.

Comments

comments

No Comments yet »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment

XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 


Entries and comments feedsfeed Valid XHTML and CSS. ^Top^
29 queries. 0,469 seconds.
Made with ♥ by Alessio
Alessio Filipponio on Linkedin

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. maggiori informazioni

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.

Chiudi